Recupero Password
Più gente potrà vedere Papa Francesco a Molfetta: allungato alla villa comunale il percorso In un primo momento il giro in papamobile si esauriva alla chiesa del Purgatorio, ora con l’impiego di altri 800 uomini della Protezione civile il percorso è stato ampliato
23 marzo 2018

MOLFETTA – Notata ieri sera l’assenza del sindaco Tommaso Minervini all’inizio della seduta del consiglio comunale di Molfetta. Assente giustificato. Motivo: l’aggiornamento del percorso di Papa Francesco che, per venire incontro alle richieste dei fedeli, è stato allungato, comprendendo anche il giro della villa comunale. Il nuovo tragitto è stato possibile grazie alla disponibilità di altri 800 uomini messi a disposizione dalla protezione civile.

Ieri sera, infatti, Minervini ha incontrato Ruggiero Mennea, consigliere regionale Pd, che è il presidente del comitato permanente di Protezione civile della Puglia, ottenendo questa assicurazione. E martedì gli stessi dirigenti della protezione civile faranno un ulteriore sopralluogo a Molfetta.

Questa la logistica definitiva dell’evento storico relativo alla visita di Papa Francesco a Molfetta venerdì 20 aprile in occasione dei 25 anni dalla morte del Servo di Dio don Tonino Bello.

Il palco centrale dove verrà celebrata la S. Messa verrà collocato tra Corso Dante e le banchine Seminario e S. Domenico, all’altezza del Monumento al marinaio per consentire al maggior numero di persone di seguire la cerimonia religiosa. Per questo motivo è stata scartata la prima ipotesi di realizzare il palco davanti al Duomo, nello stesso punto del funerale di don Tonino, dove la visibilità sarebbe stata ridotta.

Il Santo Padre arriverà in elicottero, atterrerà sul piazzale di cala S. Andrea, alle spalle del Duomo, poi si recherà al Duomo per sostare in preghiera davanti alla scultura del Cristo denominata “Collocazione provvisoria” proprio da don Tonino.

All’uscita lo attenderà la papa mobile a bordo della quale, per salutare i fedeli, Bergoglio percorrerà banchina Seminario, poi banchina S. Domenico, corso Dante, villa comunale e poi ancora il borgo fino all’altare.

La cerimonia potrà essere seguita su ben 7 maxi schermi, mentre ci saranno oltre 2.000 transenne a contenere la marea di gente con 12 punti di accesso, dove tutti saranno controllati da agenti della gendarmeria vaticana e 24 steward in possesso di metal detector.

Insomma, ingenti misure di sicurezza, come avviene per tutte le visite del Papa. Il traffico sarà bloccato nelle zone interessate fin dal giorno precedente. Le scuole resteranno chiuse per permettere a tutti di partecipare all’evento storico.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet