Recupero Password
Per 5 milioni di italiani la colazione si fa al bar
16 giugno 2018

Che il primo pasto della giornata fosse anche il più importante lo sapevamo già. Che molti di noi lo consumassero al bar, invece, è una novità. Lo rivelano i dati della FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), che mostrano anche quanto i bar in Italia siano una vera istituzione, da Nord a Sud senza eccezione, e rappresentino anche un redditizio modello d’impresa.

 La colazione degli italiani: cosa mangiamo e quanto spendiamo al bar?

 Non è l’aperitivo, ma la colazione il motivo principale per il quale gli abitanti della Penisola si recano al bar. I 5,4 milioni di italiani, che ogni giorno si recano in uno dei 150.000 bar presenti in Italia per fare colazione, consumano principalmente bevande calde (36,6 %), dal caffè al cappuccino, passando per il té e la cioccolata calda. La spesa media per una colazione si aggira intorno ai 2,40 euro, che corrispondono in genere ad un caffè o un cappuccino accompagnati da una brioche o uno snack. La spesa media aumenta con il pranzo, che viene consumato al bar da 1,3 milioni di avventori al giorno e costa in media 7,50 euro a testa.

 La colazione ideale a casa e al bar

 Se molti di noi si limitano ad un cornetto e cappuccino per calmare i morsi della fame di prima mattina, in realtà la regola da seguire dovrebbe essere quella di fare un pasto ricco di vitamine, proteine e glucidi per caricare le batterie dopo il riposo notturno. Una brioche alla crema o un gelato alla vaniglia, insomma, sono deliziosi, ma non ci forniscono l’energia sufficiente ad affrontare la giornata. Spesso, molti di noi non hanno tempo, perché devono correre al lavoro o a scuola. Per questo motivo ci s’ingegna a cercare delle alternative per il nostro primo pasto della giornata, che ci permettano di risparmiare tempo mangiando cibi equilibrati. Un esempio di prima colazione sana? Latte o yogurt, cereali, frutta, oppure uova, pane integrale e frutta nella versione salata.

 La carta d'identità dei bar italiani

Il censimento effettuato dalla Federazione Italiana Pubblici Esercizi mette a disposizione vari dati che ci permettono di identificare i bar del nostro Paese e comprendere meglio le nostre abitudini. Circa la metà dei 150.000 bar italiani si concentra in cinque regioni: tre al Nord e due al Sud. Si tratta di Lombardia (16,9 % del totale), Lazio (10,4 %), Campania (9,6 %), Veneto (8,4 %) e Piemonte (7,2 %). Se i bar dedicati alla prima colazione costituiscono la maggioranza con il 30 %, altre tipologie sono comunque ben rappresentate. Si va dai bar generalisti (24%), ai lunch bar (17 %), passando per i bar serali (16 %) e i bar multifunzione (14 %). Oltre ai caffè e alle bevande calde, nei bar abbiamo l'abitudine di consumare aperitivi e bevande alcoliche (13,3 %), dolci come i croissant (12,6 %), gli snack e i gelati (10,8 %), ma anche bibite analcoliche (10,4 %), acqua (8,8 %), per finire con panini o altri piatti salati (7,5 %).

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet