Recupero Password
Oggi è il gran giorno della promozione in Serie D della Molfetta calcio
Il presidente della Molfetta calcio, Ennio Cormio
03 giugno 2020

MOLFETTA – Oggi è il gran giorno per la promozione in Serie D della Molfetta calcio per la stagione 2020-2021

Infatti si riunisce il consiglio federale che dovrà completare le classifiche e decretare la promozione della squadra che era in testa alla classifica al momento dell’interruzione del campionato di Eccellenza a causa dell’emergenza coronavirus.

Così la Molfetta calcio prima in classifica, otterrà l’ambita promozione a 30 anni di distanza dalla sua ascesa in C2, nel maggio del 1990, col mitico presidente Sandro Fiore, suocero dell’attuale presidente Ennio Cormio, che mantiene così una “promessa” che è anche un omaggio a chi aveva portato il calcio molfettese con la Molfetta Sportiva 1917 ad alti livelli.

La notizia della promozione in arrivo era stata anticipata dal presidente della LND (Lega nazionale dilettanti) Vito Tisci e già i tifosi avevano riempito la città con grandi striscioni raffiguranti una D gigante.

La cristallizzazione del campionato è la decisione più concreta in una situazione difficile determinata dal covid-19. La Molfetta calcio con i suoi 60 punti e sei lunghezze di distacco dalla seconda, il Corato Calcio, a 5 giornate dalla fine del campionato, ha, quindi, tutti i titoli per ricevere un riconoscimento a tavolino, ma sicuramente conquistato sul campo, fino allo stop del campionato.

Non si sbilancia il presidente Cormio che definisce “sofferta”, ma necessaria la decisione della Lega, che lascerà molti scontenti, ma non ha alternative in una situazione di emergenza. Quella del congelamento delle classifiche è certamente una scelta migliore rispetto all’annullamento del campionato.

Un altro titolo di merito, sottolineato da Cormio, è quello che la Molfetta calcio è la squadra fra le meno battute d’Italia, quindi la promozione in arrivo appare il giusto riconoscimento per un lavoro svolto in questa travagliata stagione calcistica.

Anche l’amministrazione comunale ha in programma lavori di adeguamento allo stadio “Paolo Poli”, già recentemente ristrutturato, per ospitare un campionato di serie superiore.

In attesa della promozione, si dà per scontata la riconferma del capitano allenatore Renato Bartoli che dovrebbe restare sulla panchina biancorossa, forte anche della sua esperienza maturata sui campi del Chieti, Carpi, Trani, Campobasso, Morro d'Oro.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet