Recupero Password
Nicola Piergiovanni, candidato alla Camera per il Pd a Molfetta: il compagno di strada, l’amico di tutti
Nicola Piergiovanni
07 febbraio 2018

MOLFETTA - «Io la campagna elettorale la faccio 365 giorni l’anno: la mia forza siete voi, la gente che è dietro di me e con me», ha detto qualche sera fa nella sede del Pd, Nicola Piergiovanni, il compagno di strada, l’amico di tutti, il confidente, il consigliere, in una parola: la persona non il politico.

E’ questo il candidato del Pd che corre al collegio plurinominale per la Camera a Molfetta e punta soprattutto su queste caratteristiche che finora non gli hanno creato nemici. E lui cerca sempre di non averne, anche fra i politici avversari. Buon incassatore di colpi, lo ha dimostrato durante la sua condizione di presidente del consiglio comunale nella precedente consigliatura, quando è stato oggetto di continui “assalti” per la sua appartenenza alla maggioranza di centrosinistra.

Oggi ha avuto la sua rivincita: i suoi nemici di ieri sono i suoi sostenitori di oggi, quelli che ieri hanno votato contro la sua elezione, sono stati i primi oggi a votare a suo favore per la rielezione alla presidenza. Chi sono gli incoerenti i Caputo, i Tammacco, gli Spadavecchia o lui che è rimasto sempre lo stesso?

Quando ti chiedi: chi mi può dare una mano? La risposta è unica: Nicola. Lo sanno in tanti a Molfetta e sono coloro che gli chiedono consiglio, soprattutto per superare ostacoli burocratici che sembrano insormontabili. Lui è sempre lì nel suo patronato pronto ad accogliere tutti, per suggerire la strada migliore a superare gli ostacoli. E mette energia e passione nelle cose che fa.

E’ la persona che riconosci come amico dalla prima volta che lo incontri. Ed è leale. Per lui, che proviene dal settore della ristorazione, la politica è un modo per stare in mezzo alla gente, alla sua gente, come la definisce quando la incontra al mercato o in piazza. Alla gente della sua Molfetta, una città che ama profondamente e vuol veder crescere, a prescindere dal partito, perché l’ha vista mortificata per tanti anni proprio da quella politica che non è servizio alla comunità, ma affari e interessi personali, contro quelli collettivi.

Ma Nicola è anche l’uomo della mediazione, non è il presidente del consiglio comunale che si impone in aula, ma quello che concilia e ci mette la faccia per trovare un accordo. Ecco perché la politica con Piergiovanni torna ad essere un mezzo non un fine. Il mezzo per risolvere i problemi della gente, non un fine per risolvere i propri. Lui è un pragmatico, non un problematico. E questo spiega il grande consenso ottenuto alle ultime elezioni comunale, quando è stato colui che ha ottenuto il maggior numero di voti.

Ma l’altra caratteristica di Nicola, forse un po’ nascosta, è il coraggio, non quello sfrontato, esibito, eroico. No, il coraggio di chi ci mette la faccia in ciò che fa, quello di chi sceglie una strada o un percorso scomodo che può sembrare contro qualcuno, ma che, in realtà, è per tutti.

E la sua forza, come egli stesso dichiara è proprio quella della gente che ha dietro di lui e con lui, come ama ripetere. Ecco perché la sua campagna elettorale dura 365 giorni l’anno: non aspetta le stagioni elettorali per i suoi incontri con i cittadini, al mercato, durante la passeggiata al Corso, fino ai luoghi del dolore. Lui c’è sempre, la gente lo sa e si affida ai suoi consigli, anche quando sa che non può risolvere il problema, ma almeno può dare una parola di sollievo. Nicola si carica dei problemi degli altri, bussa a tutte le porte finche qualcuna non si apre. Insomma, la parola impossibile non fa parte del suo vocabolario. E non sono le parole roboanti della politica o della saccenteria di chi ostenta cognizioni che non ha, ma quelle semplici comprensibili a tutti. E’ quello che quando non sa, dice umilmente: aiutatemi a capire, affrontiamo insieme il problema. Non conosce il politichese, ma il linguaggio quotidiano, quel dialetto che resta ancora la linea di confine tra il Palazzo e la piazza. Lui è sempre per la piazza, nella piazza, per strada con la sua gente.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2018
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet