Recupero Password
Morto a Roma Piero Terracina, sopravvissuto allo sterminio nazista di Auschwitz. Era cittadino onorario di Molfetta I funerali si terranno domani, lunedì 9, alle 13.30 al Portico d'Ottavia, nel cuore del ghetto di Roma. Poco dopo, alle 14.30 circa, la cerimonia funebre si sposterà al reparto israelitico del cimitero del Verano
Piero Terracina a Molfetta riceve la cittadinanza onoraria dal sindaco Paola Natalicchio
08 dicembre 2019

 MOLFETTA - È morto a Roma a 91 anni Piero Terracina, uno degli ultimi sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz. Terracina era stato nominato cittadino onorario di Molfetta dal sindaco Paola Natalicchio.

Ecco come lo ricorda Open: «Terracina, all’epoca 16enne, è stato l’unico degli otto componenti della sua famiglia a fare ritorno dalla deportazione. Tutti i suoi familiari furono uccisi appena arrivati ad Auschwitz-Birkenau: «Arrivammo dentro il campo di concentramento – aveva ricordato Terracina – dalle fessure vedevamo le SS con i bastoni e i cani. Scendemmo, ci picchiarono, ci divisero. Formammo due file, andai alla ricerca dei miei fratelli, di mia madre, noi non capivamo, lei sì: mi benedì alla maniera ebraica, mi abbracciò e disse “andate”».

«Non l’ho più rivista – raccontava ancora Terracina – Mio padre, intanto, andava verso la camera a gas con mio nonno. Si girava, mi guardava, salutava, alzava il braccio. Noi arrivammo alla “sauna”, ci spogliarono, ci tagliarono anche i capelli. E ci diedero un numero di matricola. “Dove sono i miei genitori?”, chiesi a un altro sventurato. E lui rispose: “Vedi quel fumo del camino? Sono già usciti da lì”».

La Comunità Ebraica di Roma, in una nota, ha definito Piero Terracina un «baluardo della memoria». «Piero Terracina – si legge ancora – ha rappresentato il coraggio di voler ricordare, superando il dolore della sua famiglia sterminata e di quanto visto e subito nell’inferno di Auschwitz, affinché tutti conoscessero l’orrore dei campi di sterminio nazisti».

«Oggi – si conclude la nota firmata da Ruth Dureghello, presidente della Comunità Ebraica romana – piangiamo un grande uomo e il nostro dolore dovrà trasformarsi in forza di volontà per non permettere ai negazionisti di far risorgere l’odio antisemita».

Anche il premier Giuseppe Conte ha voluto ricordare la scomparsa del testimone della Shoah. «Primo Levi ammoniva di non togliere il segnalibro della memoria dalla pagina dell’Olocausto – si legge nel tweet – Addio a #PieroTerracina, la sua testimonianza su Auschwitz è memoria collettiva: un patrimonio che ora tocca a noi alimentare perché possa trasmettersi anche alle future generazioni».

Anche l’ex sindaco Paola Natalicchio ricorda il concittadino Piero Terracina: «Ciao Piero, grazie per quello che hai fatto anche per Molfetta nostra, per i nostri giovani soprattutto. Per averci aperto le porte del tuo abisso e averci accompagnato a comprendere l'incomprensibile. Grazie per come ci siamo voluti bene, scrivendoci fino a pochi giorni fa. La tua cura infaticabile è stata insegnamento generoso. Ci batteremo per restituire a questo Paese malato la tua forza e la tua dignità. Chiedo pubblicamente all'Amministrazione Comunale di Molfetta di farsi protagonista di ogni utile azione a commemorare il nostro concittadino onorario Piero Terracina e rilanciare il suo messaggio antifascista, antirazzista, di luce e di pace. Piero nostro, sopravvissuto all'orrore del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau e capace di convertirlo in battaglia collettiva per la giustizia e la solidarietà».

I funerali si terranno domani, lunedì 9, alle 13.30 al Portico d'Ottavia, nel cuore del ghetto di Roma. Poco dopo, alle 14.30 circa, la cerimonia funebre si sposterà al reparto israelitico del cimitero del Verano.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet