Recupero Password
Moby Prince: 29 anni dopo la tragedia. Il ricordo dei 4 marinai di Molfetta
09 aprile 2020

MOLFETTA - Il rogo e poi la morte. Domani saranno 29 anni dalla tragedia del traghetto Moby Prince che, il 10 aprile del 1991, in seguito alla collisione nel porto di Livorno con la petroliera Agip Abruzzo, prese fuoco. A bordo c’erano 141 persone. In 140 persero la vita. Fra loro 4 di Molfetta: Giovanni Abbattista (46 anni), Natale Amato (53), Giuseppe de Gennaro (29) e Nicola Salvemini (36).

Domani, a Livorno, ci sarà, come ogni anno, la cerimonia di commemorazione per ricordare la più grave tragedia che abbia colpito la Marina mercantile italiana dal secondo dopoguerra. Sarà una cerimonia diversa a cui tutti, però, potranno partecipare.
Dall’aula consiliare del Palazzo di Città di Livorno, alle 15, il sindaco, Luca Salvetti, terrà un breve intervento in streaming che si potrà seguire anche dal sito istituzionale del Comune di Molfetta, www.comune.molfetta.ba.it.

«E’ un obbligo morale fermarci per ricordare questi lavoratori del mare che hanno pagato con la vita il loro diritto al lavoro - commenta il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini – quest’anno, per via delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria, non saremo fisicamente a Livorno, ma con lo spirito saremo tutti lì e, proprio grazie alla diretta streaming, potremmo anzi essere ancora più numerosi. Insieme per gridare il bisogno di verità e di giustizia per una vicenda che presenta ancora aspetti non chiariti».

 

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet