Recupero Password
Lo stadio Paolo Poli di Molfetta sarà ristrutturato: due milioni di euro per manto erboso sintetico, messa in sicurezza delle tribune e sistemazione spogliatoi Impegno dell’assessore Mariano Caputo e della Tennis Tecnica in una conferenza stampa sul posto
28 agosto 2017

 MOLFETTA – Lo stadio Paolo Poli di Molfetta sarà ristrutturato dal Comune e avrà rilevanza nazionale. Lo ha detto oggi in conferenza stampa l’assessore ai Lavori pubblici Mariano Caputo, (nella foto con Atzeni e Iessi) in una conferenza stampa convocata sul posto, in una specie di sopralluogo aperto ai giornalisti. “Oggi è una festa per la cittadinanza molfettese”, afferma, facendo riferimento finalmente alla prossima riapertura dello stadio. I lavori di riqualifica dell’opera pubblica sono stati divisi in tre lotti: il primo riguarda la costruzione di un impianto per la messa a norma del nuovo campo che dovrebbe essere coperto con erba sintetica professional, dotata di permeabilità e drenaggio affidata alla ditta costruttrice “Tennis Tecnica” S.R.L.; il secondo lotto concerne la messa in sicurezza delle tribune danneggiate nei sedili e nelle infrastrutture e l’ultimo riguarda la sistemazione degli spogliatoi e dei bagni per il pubblico e gli atleti.

Caputo, supportato dal suo entourage tecnico, assicura che il Paolo Poli sarà dotato di ogni infrastruttura a norma, le quali saranno monitorate per la manutenzione nei primi 12 mesi dalla Tennis Tecnica, la quale verrà a sua volta monitorata dalla Federazione Calcio per collaudi e omologazioni. “Il campo sarà di alto livello, essendo un’aerea di rilevanza nazionale, equivalente ad uno utilizzato per il campionato Fifa!”, ci assicura Alessandro Atzeni, presidente della Tennis Tecnica. Parlando di dati economici, l’assessore afferma che la spesa complessiva si aggirerebbe intorno ai due milioni di euro: 1 milione per il nuovo campo da calcio, 430.000 euro per la messa in sicurezza delle tribune e 400.000 circa per la ristrutturazione degli spogliatoi e i servizi igienici. I lavori dovrebbero durare 150 giorni lavorativi, Caputo assicura che per i campionati saranno disponibili, sperando anche per eventuali allenamenti precedenti.

All’incontro era presente oltre al funzionario del Comune Diego Iessi, anche Mauro Lanza, presidente dello Sporting Fulgor Molfetta che ha portato il calcio molfettese in serie D e ha raccomandato di monitorare sempre la struttura, provvedendo ai lavori di manutenzione per evitare che la struttura finisca nel degrado come avvenuto finora.

Nulla si è detto della pista di atletica anch’essa ridotta in condizioni pietose.

Insomma, l’auspicio è di poter vedere i nostri atleti e magari anche il Bari svolgere allenamenti e partite nel nostro stadio molfettese, confidiamo nella prontezza e la celerità del nuovo entourage per la ristrutturazione delle opere pubbliche.

Marina Francesca Altomare

© Riproduzione riservata                                                                                                                                                                                

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet