Recupero Password
La Regione rivede la delibera di assegnazione della Zes a Molfetta, dopo le proteste del sindaco: erano appena 20 ettari su 200. I particolari in una prossima conferenza stampa
23 maggio 2019

MOLFETTA – Il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini si sarebbe attivato protestando con il presidente della Regione Puglia per far sì che l’area della Zes (Zona economica speciale) fosse estesa oltre gli insignificanti 20 ettari su un'area dieci volte superiore.

Questa richiesta avrebbe portato la giunta regionale a rivedere la precedente deliberazione n. 1441 del 2 agosto scorso e ad aumentare in modo significativo quest’area, togliendo ettari a zone meno importanti. A conferma di una certa sciatteria amministrativa della stessa Regione Puglia.

Di quanto sia stata estesa l’area non è stato specificato e verrà reso noto in una prossima conferenza stampa, ma è probabile che si sia passati a un centinaio di ettari.

Quindici” nel numero della rivista di gennaio scorso aveva criticato la scelta di assegnare solo 20 ettari all’area industriale più importante del territorio e lo stesso sindaco si era impegnato a protestare per far modificare quella deliberazione.

In attesa della conferenza stampa, annunciata in pompa magna dal Comune, con la partecipazione del presidente della Regione Michele Emiliano e l’Agenzia Puglia sviluppo che dovrebbe fornire indicazioni meno vaghe del comunicato diffuso ieri dall’ufficio stampa del Comune, ricordiamo che la Zes è una zona economica speciale che ha una legislazione economica differente da quella nazionale, con il duplice obiettivo di sostenere la crescita e l’internazionalizzazione delle attività produttive locali e di attrarre investimenti stranieri. Il Decreto “Sud” aveva assegnato alle Regioni il compito di definire le proposte di istituzione delle Zes, che saranno poi confermate da un decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tra i vantaggi della Zes ci saranno agevolazioni fiscali e doganali, tempi dimezzati per le autorizzazioni, oltre agli oneri amministrativi e istruttori più bassi.

© Riproduzione riservata

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet