Recupero Password
La Molfetta Calcio perde in trasferta ad Aversa. I biancorossi si portano in vantaggio e chiudono la prima frazione sull’1-1 Nella ripresa due goal subiti in pochi minuti a cavallo del 50’ e una rete nel finale valgono il definito 4-1 per i padroni di casa
Mister Bartoli
24 dicembre 2020

MOLFETTA - Un match sbloccato già al 6’ con il bel goal di Mingiano, pallonetto sul portiere su bell’assist di Strambelli, vede i biancorossi uscire sconfitti per 4-1 ad Aversa. Fatali le due reti segnate da Simonetti tra il 50’ ed il 52’ e la rete nel finale siglata da Chianese con i biancorossi in inferiorità numerica per il rosso rimediato da Pinto all’82.

Andiamo con ordine: dopo la rete siglata da Mingiano, la Molfetta Calcio sembra poter controllare la gara e si propone costantemente alla ricerca del raddoppio. All’8’ un difensore di casa rischia l’autogoal per anticipare Ventura. Lo stesso attaccante biancorosso al 15’ manda di testa di poco a lato. Al 20’ il pareggio dei padroni di casa con la bella rete di Messina ma la Molfetta Calcio insiste con un bel sinistro di Strambelli di poco a lato e ancora con Ventura che calcia alto.

Nella ripresa, tra il 5’ ed il 7’ minuto, la doppietta di Simonetti indirizza il match a favore dei padroni di casa: l’attaccante dell’Aversa prima sfrutta un bell’assist del vivace attaccante esterno Ndyae e, poco dopo, ribadisce in rete una spizzata di Varchetta. La Molfetta Calcio non ci sta. Mister Bartoli prova ad aggiungere forze fresche con gli ingressi di Dubaz, Lavopa, Triggiani e Legari. Al 76’ e al 79’ Lavopa si rende pericoloso prima con un bel destro al volo deviato dal portiere di casa e, poi, con un tiro-cross che per poco non centra lo specchio di porta.

I padroni di casa rispondono con un gran destro di Ndyae di poco alto sulla traversa e chiudono il match nel finale con la rete di Chianese; con i biancorossi protesi in avanti e in inferiorità numerica per il doppio giallo rimediato da Pinto nel finale.

Mister Bartoli a fine gara: “Abbiamo fatto un buon primo tempo: siamo passati in vantaggio e abbiamo avuto due buone occasioni per portarci sul 2-0. Quelle occasioni vanno sfruttate con cattiveria. Inoltre, dopo il goal subito e per tutto il secondo tempo, chi è subentrato, rispetto al solito, non è stato di supporto alla squadra. Ora serve equilibrio: non ci siamo considerati “forti” dopo le vittorie rimediate contro Cerignola, Picerno e Puteolana e non vogliamo di certo passare come “scarsi” dopo questa sconfitta. Dobbiamo avere un equilibrio sia dopo le vittorie che dopo le sconfitte. Abbiamo 10 punti in classifica (con una partita da recuperare) dopo otto turni di campionato. Questa squadra si salverà, ma per farlo, su campi diversi dal nostro, dobbiamo adattarci meglio e avere atteggiamenti caratteriali diversi. In questo periodo dobbiamo recuperare tutti gli infortunati per riprendere la marcia per la salvezza. Siamo stati da sempre consapevoli che si sarebbe stato da soffrire ma alla lunga vedrete che tutti uniti raggiungeremo il nostro obiettivo”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet