Recupero Password
La cultura della legalità tra gli adolescenti sabato21 aprile incontro all’IISS ‘Mons. Antonio Bello’ di Molfetta
17 aprile 2018

MOLFETTA - E’ possibile misurare il senso di legalità dei nostri adolescenti? Ci sono fattori sociali che influenzano

il rispetto delle norme o la trasgressione? Un diverso contesto urbano può fare la differenza? Che

ruolo hanno i social media ed è possibile usarli per educare le nuove generazioni?

Sono alcune delle riflessioni al centro dell’incontro che si terrà nell’Auditorium IISS ‘Mons. Antonio

Bello’ di Molfetta il 21 aprile, dalle 9.30 alle 12.30, alla presenza di Maddalena Colombo,

professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università Cattolica del

Sacro Cuore di Milano, autrice del libro “Adolescenti italiani e cultura della legalità” che verrà

presentato nel corso dell’incontro.

A moderarlo Fausta Scardigno, ricercatrice di Sociologia dei processi culturali e comunicativi

dell’Università di Bari, dove presiede il Centro per l’Apprendimento Permanente. Ha curato la fase

empirica dell’indagine per il campione della Puglia, coinvolgendo nella somministrazione di

questionari anche gli alunni dell’IISS ‘Mons. Antonio Bello’ di Molfetta, Scuola Polo per la formazione

dei docenti dell’Ambito territoriale BA3.

Il libro affronta, secondo la lente della Sociologia dell'educazione, le conseguenze dei processi sociali

sul rapporto tra gli adolescenti e la legalità: in famiglia, a scuola, nelle relazioni extrascolastiche

formali ed informali. Oltre a presentare i risultati di una ricerca quantitativa svolta tra il 2011 e il

2013 in cinque città italiane (per un totale di 3050 ragazzi e ragazze fra Torino, Brescia, Reggio Emilia,

Molfetta-Bari e Catania), mostra la percezione spesso 'sfumata' da parte degli adolescenti del

confine tra azioni legali e illegali, l'esposizione al rischio di illegalità in base al contesto residenziale

e scolastico, i diversi livelli di trasgressione e le motivazioni che portano gli adolescenti a giustificare

chi viola le regole.

Dopo i saluti Istituzionali affidati a Maria Rosaria Pugliese, dirigente scolastico dell’IISS ‘Mons.

Antonio Bello’ di Molfetta, per affrontare i diversi aspetti della “cultura della legalità” che attraversa

i più giovani sono previsti gli interventi di Armando Saponaro, professore associato di Criminologia

all’Università degli Studi di Bari, di Maurizio Merico professore associato di Sociologia dei processi

culturali e comunicativi dell’Università degli Studi di Salerno, di Mario Dabbicco del Coordinamento

regionale di Libera-Puglia.

L’incontro si concluderà con le testimonianze degli studenti coordinati dalla prof.ssa Margherita De

Gennaro.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet