Recupero Password
La Consulta femminile di Molfetta: non ci sono vaccini per i soggetti “fragili”. E la presidente scrive al sindaco
Molfettesi in attesa davanti al centro vaccini
02 maggio 2021

 MOLFETTA - La Consulta femminile del Comune di Molfetta, come da statuto, si è resa da sempre portavoce delle istanze provenienti dalla società civile.
In una lettera al sindaco Tommaso Minervini, la presidente Sara Pisani, espone alcune lamentele relative all’organizzazione del piano dei vaccini Covid per i soggetti fragili: «In questo particolare momento di pandemia, sono pervenute numerose lamentele relative alla organizzazione del piano vaccinale anti Covid-19 in corso di realizzazione in Molfetta.

Ci sembra, quindi, doveroso farLe conoscere una particolare situazione che sono stati costretti ad affrontare i vaccinandi appartenenti alla categoria dei cosiddetti “fragili”. 

Era stato previsto che questi, per la particolarità dei casi clinici, sarebbero stati contattati e vaccinati dai rispettivi medici di base.

In realtà, a causa della penuria dei vaccini distribuiti, pochi pazienti hanno potuto usufruire di questa opportunità.

Ma la cosa più assurda è ciò che si è verificato presso l’Hub vaccinale.

Infatti molti cittadini si sono presentati a seguito di regolare prenotazione regionale.

Solo che non hanno potuto vaccinarsi perché i medici presenti nel Centro, dopo la verifica delle patologie di ciascuno, non hanno ritenuto opportuno procedere alla vaccinazione in quanto in dotazione non vi erano vaccini Pfizer o Moderna, unici prescritti ai soggetti “fragili”.

In ogni caso è stata trattenuta la documentazione di ogni vaccinando assicurando che si sarebbe provveduto a comunicare la data in cui concludere l’iter presso il Centro vaccinale.

 Ma a tutt’oggi con ci sono notizie in merito se non quella che presso il Centro si continuerà a vaccinare solo con l’Astrazeneca.

 La Consulta Femminile, pur riconoscendo la competenza regionale in tal materia, chiede un Suo autorevole intervento affinchè

  • venga presto istituito un open day per completare la campagna vaccinale dei soggetti  più fragili e metterli  così in  sicurezza
  • venga attivata presso l’hub vaccinale di Molfetta una linea telefonica dalla quale direttamente i cittadini possano ricevere riscontri ai loro interrogativi, senza essere sottoposti a inutili stress.
La Consulta è certa di trovare in lei un interlocutore attento e sensibile che riuscirà a trovare soluzioni idonee a tranquillizzare cittadini dimenticati ma anche spaventati dal perdurare e diffondersi di questa pandemia in maniera così preoccupante a Molfetta».                                                     

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet