Recupero Password
La Capitaneria di Molfetta avvia un monitoraggio di anidride solforosa nell'aria
20 aprile 2020

MOLFETTA – Avviato il monitoraggio dell’anidride solforosa nell’aria da parte della Capitaneria di porto di Molfetta in coordinamento con la Direzione Marittima di Bari, è stata pubblicata un’ordinanza su "Disposizioni per i fornitori locali di combustibili per uso marittimo e per le navi che scalano il porto e la rada di Molfetta e che utilizzano metodi alternativi per la riduzione delle emissioni in atmosfera rispetto ai combustibili previsti dalla vigente normativa di settore".

Si vuole garantire il monitoraggio delle emissioni di anidride solforosa nell'atmosfera. Tale emissioni si hanno per il largo uso di combustibili marini contenenti zolfo da parte delle navi mercantili; alla luce dei parametri restrittivi entrati in vigore, finalizzati alla tutela dell'ambiente, sono state emesse direttive internazionali, comunitarie e nazionali al fine di contenere le percentuali di zolfo nell'aria.

Era già previsto per le navi ferme all'ormeggio l'utilizzo di combustibili con contenuto di zolfo non superiore allo 0,10% in massa. La novità introdotta a partire dal corrente anno riguarda le unità in navigazione, per le quali il limite in contenuto di zolfo è stato ridotto dal 3,5% allo 0,50%.

Agli armatori, però, spetta la possibilità di installare, a bordo delle proprie imbarcazioni, particolari sistemi di lavaggio dei gas di scarico, i cosiddetti "scrubbers", che consentono di emettere scarichi in atmosfera comunque conformi alla normativa vigente, anche con impiego di combustibili che presentano un contenuto di zolfo superiore ai limiti sopra indicati. L'ordinanza prevede appunto le procedure che le navi dotate di questi sistemi alternativi devono seguire, allo scopo di consentire il monitoraggio costante del loro corretto impiego e funzionamento, secondo gli standard imposti dalla legge.

Alle navi equipaggiate con sistemi di lavaggi dei gas di scarico, con questa ordinanza della Capitaneria di Porto, hanno l'obbligo di:

- verificare che il sistema di lavaggio dei gas di scarico e/o del sistema di monitoraggio e di registrazione delle acque di lavaggio sia funzionante e venga utilizzato in continuo;

- interrompere le operazioni di lavaggio dei gas di scarico in caso di non funzionamento o malfunzionamento del sistema di lavaggio dei gas di scarico e/o del sistema di monitoraggio e di registrazione delle acque di lavaggio;

- comunicare tempestivamente alla Sala Operativa della Capitaneria di porto di Molfetta, il non funzionamento, l’interruzione del funzionamento e/o il malfunzionamento del sistema di lavaggio dei gas di scarico.

- interrompere le operazioni di lavaggio dei gas di scarico qualora il valore del ph, degli idrocarburi policiclici aromatici e della torbidità non risultino conformi a quelli indicati al capitolo 10 della “Res. MEPC.259(68) adottata il 15 maggio 2015;

- rendere disponibili, prima di lasciare il porto di Molfetta, qualora espressamente richiesto dell’Autorità Marittima, i dati afferenti il monitoraggio;

- utilizzare, all’ormeggio in porto, un gasolio avente un contenuto di zolfo non superiore allo 0,10% in massa qualora il sistema di lavaggio dei gas di scarico risulti in avaria/non funzionante;

- utilizzare, nella rada del porto di Molfetta e durante le manovre di ingresso ed uscita in ambito portuale, un combustibile avente un contenuto di zolfo non superiore allo 0,50% in massa qualora il sistema di lavaggio dei gas di scarico risulti in avaria/non funzionante

In materia, il personale militare dipendente appositamente formato, che assume la qualifica di Port State Control Officer, svolge già controlli molto approfonditi a bordo delle navi mercantili che scalano il porto di Molfetta, tra cui la verifica dei documenti di bordo ed il campionamento del combustibile imbarcato, per le successive analisi da parte dell'Ufficio delle Dogane. In caso di mancato rispetto degli obblighi di legge, le sanzioni previste dal Testo unico dell'ambiente (decreto legislativo n.152/2006) sono molto elevate. 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet