Recupero Password
L’opposizione di sinistra (Rifondazione e SI) deposita la mozione di sfiducia al sindaco di Molfetta: “ora si convochi subito il consiglio comunale”
08 novembre 2021

MOLFETTA – I consiglieri comunali di Rifondazione (Paola de Candia e Beppe Zanna) e di Sinistra Italiana (Beppe Zanna) hanno depositato la mozione di sfiducia al sindaco di Molfetta, Tommaso Minervini: «Se davvero i numeri per far cadere il sindaco c'erano dal notaio, non ci sarà nessuna difficoltà a chiudere questa stagione amministrativa in aula - scrivono i consiglieri -.
Dopo un lavoro di mediazione politica inevitabile e necessario, abbiamo protocollato la mozione di sfiducia nei confronti del sindaco Tommaso Minervini, che ha preso le mosse dall’iniziativa dei consiglieri dell’opposizione di sinistra Paola de Candia, Silvia Rana e Beppe Zanna. Avendo messo insieme 12 firme, la mozione può essere presentata e diventa obbligatoria la convocazione del Consiglio Comunale per discuterla in aula: in streaming e sotto gli occhi attenti della città.
Usciamo finalmente da due scenari: la leggenda del notaio e il processo via Facebook all'opposizione consiliare.

Abbiamo mai saputo davvero chi fosse il fantomatico notaio? C'erano davvero i numeri necessari a tendere un agguato al sindaco dopo il consiglio comunale del 18 ottobre? Per noi, si stava solo giocando una partita tutta interna alla maggioranza del 2017. Una mano di poker sulla pelle della città. E siccome crediamo nella democrazia e nelle sue istituzioni, noi abbiamo voluto andare a “vedere le carte” fuori dall'aula del Consiglio Comunale e fuori dalle piazze aperte della città.
È per questo che ci siamo presi la responsabilità di portare nella massima assise cittadina la crisi politica, ormai certificata dalla fuoriuscita dalla maggioranza annunciata dai gruppi consiliari “Obiettivo Molfetta" e "Popolari per la Puglia" nell'ultimo consiglio comunale. Se davvero i numeri per far cadere il sindaco c'erano dal notaio, non ci sarà nessuna difficoltà a chiudere questa stagione amministrativa in aula. Altrimenti prenderemo atto che eravamo solo davanti a un bluff per sistemare qualche altro affare.

La nostra mozione, intanto, formalizza alla luce del sole un dato politico certo: l'opposizione al sindaco e alla sua amministrazione è passata da 7 a 12 consiglieri comunali. Vedremo adesso come si comporteranno i consiglieri eletti nel 2017 nella lista del Partito Democratico in consiglio comunale: saranno loro, ancora una volta, i fedelissimi di questo Sindaco e di tutte le negative scelte politico amministrative che ha prodotto la sua Giunta? Dopo la farsa dell’autosospensione e la maschera della “responsabilità verso la città”, consiglieri e dirigenti PD riusciranno almeno stavolta a esprimere una linea di discontinuità verso le scelte di questi anni di sindacatura Minervini?
Grazie alla discussione della mozione, la città e il suo consiglio comunale avranno la possibilità di ascoltare, alla luce del sole, i motivi che hanno portato a questa crisi. La democrazia si gioca "a carte scoperte". Né nelle stanze chiuse dei notai, né sulle arene dei social network, dove siamo stati accusati di “soccorso rosso” e di tenere in piedi questa amministrazione, nonostante il lavoro di opposizione consiliare e sociale che abbiamo animato per quattro anni e mezzo e non solo a ridosso delle campagne elettorali.
Chiediamo al Presidente del Consiglio comunale di convocare senza indugi il consiglio per discutere la mozione. In caso contrario, non esiteremo a chiedere l'intervento del Prefetto. Intanto proseguiremo nella costruzione dell'alternativa politica in vista delle elezioni del 2022, con un progetto che apriremo al confronto con i cittadini e con le forze sane della città, che hanno avuto il coraggio di non compromettersi con le scelte nefaste di questi ultimi anni».

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2022
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet