Recupero Password
L’imbarazzo di Emiliano questa sera a Molfetta, dopo il tradimento di Tammacco. Affronterà l’argomento o metterà la testa sotto la sabbia?
Michele Emiliano
16 settembre 2020

MOLFETTA – Sarà un ritorno difficile questa sera quello del governatore Michele Emiliano a Molfetta, soprattutto dopo l’ultimo schiaffo subito da Saverio Tammacco, che lui aveva accolto e gratificato perfino con un incarico a “Puglia sviluppo”.

Dopo che Tammacco, uomo di destra aveva ottenuto di passare nel centrosinistra, sempre per opportunismo politico, e ora ha abbandonato il governatore e tutta l’area di riferimento, tornando a destra con Fitto, Emiliano dovrà spiegare ai molfettesi, perché ha contribuito alla caduta di una giunta di centrosinistra guidata da Paola Natalicchio, per arrivare a sostenere un gruppo di liste civiche dello stesso Tammacco e un’amministrazione ciambotto dove il Pd ha fatto la parte dell’utile sciocco.

Ma Emiliano dovrà pure spiegare ai cittadini di Molfetta, come mai, cambiato il colore dell’amministrazione, quel che resta del Pd, rimane ancora al governo per garantire le poltrone a Piergiovanni e Facchini. Perché il Pd non esce dalla maggioranza, mostrando una dignità politica che sembra aver dimenticato?

Come farà il governatore a stare sul palco con quei consiglieri che lo hanno tradito e che restano nella coalizione che si contrappone a lui?

A chiederlo è anche Sinistra italiana che ieri, in un comunicato, ha apprezzato la scelta dei Giovani Democratici che, finalmente, si sono svegliati e cercano di riscattarsi dagli errori del passato, ma chiede chiarezza ad Emiliano. Intanto il Pd resta ancorato alle poltrone e continua a sostenere l’amministrazione Minervini: un controsenso che lo pone allo stesso livello dei voltagabbana trasformisti che ancora una volta non si sono smentiti.

Comprendiamo l’imbarazzo di Emiliano a Molfetta (alla quale ha concesso non pochi finanziamenti regionali), ma sarà interessante vedere se il governatore metterà la testa sotto la sabbia o avrà il coraggio di affrontare un argomento certamente scomodo, ma che rischia di toglierli credibilità in un momento in cui ha il fiato sul collo del suo avversario di destra Raffaele Fitto.

"QUINDICI" QUELLO CHE GLI ALTRI NON DICONO

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet