Recupero Password
Il sindaco Tommaso Minervini pronto a nominare l'addetto stampa del Comune di Molfetta
La sede del Comune a Lama Scotella
07 giugno 2018

MOLFETTA - Il sindaco di Molfetta Tommaso Minervini è pronto a una nuova nomina. Dopo la segretaria particolare, in arrivo l'addetto stampa. E pare sia orientato come i suoi predecessori a procedere con una nomina fiduciaria, anche se nella sua maggioranza ci sono gli stessi consiglieri che quattro anni fa, per analoga nomina, hanno sollevato gli scudi. Ma quando si fa opposizione irresponsabile è facile fare polemiche e inutili polveroni, governare è altra cosa.  

 Le trattative sono ormai in fase avanzata con la corrispondente locale della Gazzetta del Mezzogiorno, Lucrezia D'Ambrosio, che dovrà necessariamente rinunciare al suo attuale incarico per evitare conflitti di interesse tra il ruolo di portavoce dei lettori della Gazzetta e quello di portavoce dell'amministrazione cittadina.  

Ci auguriamo che questa scelta avvenga presto e alla luce del sole. Sarà importante per noi giornalisti che ogni giorno ci occupiamo dei problemi della città avere un unico interlocutore, evitando il caos che in questo primo anno ha accompagnato la comunicazione del sindaco e della giunta. C'è l'assessore ai lavori pubblici che ha aperto la pagina del proprio settore non si capisce bene se istituzionale o propagandistica, l'assessore al commercio e polizia locale che dal suo profilo privato, sempre sul social network di Zuckerberg, ha annunciato misure di ordine pubblico non ancora pubblicate su albo pretorio. I due suddetti assessori hanno insieme organizzato sondaggi su scelte di arredo urbano su alcuni giornali on line. E che dire del sindaco e degli altri assessori che passano veline ai giornali amici e rilasciano proclami senza contraddittorio appunto sul quotidiano cartaceo barese.   

Il sindaco faccia con trasparenza la sua scelta anche di metodo, con nomina diretta, senza formali procedure di selezione su misura, come è avvenuto nel caso della nomina della segretaria particolare, Titti Lioce, che aveva già accompagnato Minervini in campagna elettorale, e si vada avanti senza prendere in giro i cittadini. Farà bene alla sua comunicazione e alla salute dell'informazione cittadina. Noi continueremo ad esercitare il nostro ruolo di giornalisti cani da guardia del potere.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2018
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet