Recupero Password
Il Rotary di Molfetta ha festeggiato il primo compleanno dei giovani dell'Interact
31 ottobre 2011

MOLFETTA - L’Interact di Molfetta ha festeggiato il suo compleanno con i “cugini” del Rotaract e i padrini del Rotary (Nella foto, da sinistra: il segretario del Rotary Molfetta, Rosario Mastrototaro, la presidente dell'Interact Margherita Nappi, il presidente del Rotary Domenico Aiello, la presidente del Rotaract Mariangela De Fazio, il presidente incoming del Rotary Vito Valente).
L’Interact è un'associazione di club di servizio istituita dal Rotary International per i giovani di età compresa tra i 12 e i 18 anni. Sebbene ogni club Interact sia sponsorizzato da un Rotary club che fornisce aiuti, consulenza e supervisione, i club Interact si gestiscono da soli e devono essere finanziariamente autosufficienti.
L'effettivo varia considerevolmente da un club all'altro. Vi sono club maschili, club femminili e club misti. I soci possono provenire dal corpo studentesco di una singola scuola oppure da due o più scuole di una medesima comunità.

Nella manifestazione celebrativa il presidente del Club di Molfetta, Domenico Aiello ha ricordato che l’input del Governatore Mario Greco è che i Club si devono impegnare per dare maggior spazio ai giovani. I giovani hanno bisogno di valori, di prospettive, d’idee da difendere.
«Dobbiamo camminare al loro fianco ed essere esempi di coerenza agli ideali professati per innalzare le coscienze vivendo concretamente e senza ipocrisie gli ideali rotariani».
Il messaggio che viene dal PDG (Past District Governor, già governatore distrettuale) Vito Casarano, coordinatore azione Nuove Generazioni è: «avviciniamo i giovani al Rotary attraverso l’Interact ed il Rotaract; essi ci porteranno la loro esuberanza, il loro entusiasmo e la loro intelligenza vivace».
I Club secondo Aiello, «devono essere dei luoghi di incontro in cui le Nuove Generazioni e i leader locali possono discutere i loro problemi, esprimere speranze, sogni e ambizioni e cercare assieme le soluzioni ai problemi più urgenti.
Noi rotariani rappresentiamo per i giovani un riferimento certo, ed abbiamo, pertanto, il dovere di aiutarli offrendo loro un modello di comportamento sia sul piano professionale che su quello della civile convivenza.
Settembre è stato designato “Mese delle Nuove Generazioni” allo scopo di sottolineare l’importanza delle attività rotariane destinate ai giovani al di sotto dei 30 anni. Durante questo mese i Club compreso il nostro, hanno apposto sull’agenda il motto “Ogni rotariano deve essere d’esempio ai giovani” così come è stato apposto sui loro bollettini e sui documenti promozionali.
E’ auspicabile che i progetti destinati ai giovani siano aperti anche ai disabili e che i Club attraverso il Distretto collaborino con le organizzazioni che hanno maggiore esperienza in questo campo».
Aiello ha concluso esprimendo un augurio particolare al club Interact di Molfetta che compie il primo anno di sodalizio, con la prospettiva di un futuro pieno di successi.
Hanno preso poi la parola la presidente del Rotaract, Mariangela De Fazio, che ha ricordato i versi di una nota canzone che dice che «la gioventù è come dei diamanti nel sole e i diamanti sono per sempre» ed essere giovani sempre è la cosa più importante.
Infine, la presidente dell’Interact, Margherita Nappi, ha messo in evidenza che il primo anno è stato quello di assestamento cercando di far sì che il gruppo si amalgamasse e fosse sempre unito. Poi si è cercato di aggregare giovani di altri istituti e non solo del Liceo. Una iniziativa di successo è stato il concorso di fotografia, mentre un buon risultato abbiamo raggiunto con la vendita dei calendari. «Insomma – ha concluso - in tutte le nostre azioni abbiamo cercato di dare il meglio di noi».
Ogni anno i club Interact devono portare a termine almeno due progetti di servizio, uno dei quali deve avere come obiettivo la diffusione della comprensione e della buona volontà nel mondo. Attraverso questi progetti gli Interactiani sviluppano una rete di amicizie con i club locali e con quelli di altri Paesi.
Attraverso il servire,  gli Interactiani capiscono l'importanza di alcuni valori fondamentali, tra cui: lo sviluppo delle capacità di leadership e l'integrità personale; l’importanza di aiutare e rispettare gli altri; il senso della responsabilità personale e il valore del lavoro; l’importanza di promuovere la comprensione e la buona volontà nel mondo.
Interact è oggi uno dei più significativi programmi di servizio del Rotary, con più di 10.700 club in 109 Paesi. In altre parole, Interact è diventato un vero movimento internazionale che conta sulla partecipazione di oltre 200.000 giovani.
 
© Riproduzione riservata
 
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet