Recupero Password
Il Pd di Molfetta stacca la spina all’amministrazione ciambotto e al sindaco Minervini, invitandolo a dimettersi
22 giugno 2021

MOLFETTA – Nuovo colpo alla maggioranza ciambotto che governa la città: il Pd, dopo lungo travaglio, alla luce dello scandalo “Appaltopoli” che vede in carcere l’ex assessore ai Lavori pubblici Mariano Caputo, la consigliera e capogruppo di Forza Italia Sara Castriotta e il funzionario comunale Orazio Lisena, e ben 41 indagati nell’inchiesta “Fantasia al potere”, ha deciso di staccare la spina all’amministrazione del sindaco Tommaso Minervini, invitandolo a dimettersi.

Il Pd nell’ultima assemblea aveva preso tempo, riservandosi di incontrare il sindaco Minervini, che rifiuta di dimettersi, pur di fronte a una situazione amministrativa compromessa e senza più alcune valore politico, ma solo gestionale, per salvare le poltrone.

Ora, dopo l’incontro con Minervini, il Pd comunica alla città la decisione di far dimettere i propri esponenti, che erano rimasti attaccati alle poltrone, il presidente del consiglio comunale Nicola Piergiovanni, il consigliere comunale e provinciale Giovanni Facchini e l’assessore Gabriella Azzollini: «L’Assemblea del Partito Democratico molfettese, riunita in data odierna alla presenza del Commissario Saverio Campanella, dopo ampia e articolata discussione, anche a seguito del recentissimo incontro con il Sindaco della Città,

- preso atto della recente situazione politica, amministrativa e giudiziaria del Comune di Molfetta;

- nel rispetto del dettato costituzionale che affida alla Magistratura la opportuna verifica di ogni condizione di illegalità e del principio “garantista” che riconosce ai cittadini la presunzione di innocenza sino al naturale compimento della attività giurisdizionale, per cui le recenti indagini, su alcuni esponenti del ceto politico e amministrativo cittadino, non possano che essere riservate a naturale conclusione nelle competenti sedi giudiziarie;

- preso atto della progressiva erosione delle ragioni che consentivano un sereno svolgersi dell’attività amministrativa, oggettivamente compromesse dal terremoto giudiziario che si è abbattuto sulla Città;

- ritenuto necessario che la Buona Politica, in ogni sua espressione civile, debba riprendere la propria centralità nella riflessione sul futuro di Molfetta;

- ritenuto necessario interrogarsi, oggi più che mai, sulle migliori prospettive di sviluppo economico e sociale della Città in una prospettiva che affermi la centralità della “questione morale”;

- affermata la inderogabile necessità dell’avvio di un confronto con ogni sensibilità politica cittadina, disponibile alla ricerca delle migliori condizioni per la costruzione di un’ampia alleanza improntata su un programma progressista, riformista e democratico che possa bene governare Molfetta nei prossimi anni;

- apprezzando e ringraziando i Consiglieri e l’Assessore del PD per il costruttivo ed intenso lavoro sinora dimostrato nelle competenti sedi e riconoscendo agli stessi di aver sempre svolto la propria attività nell’esclusivo interesse della Città.

- dichiara la uscita del Partito Democratico Molfettese dalla coalizione di Governo della Città e affida al Congresso del Pd molfettese - che si svolgerà nelle prossime settimane - la creazione di un percorso politico e amministrativo ispirato alle predette condizioni».

In pratica, il Pd, dice fra le righe al sindaco Minervini che è ora di dimettersi.

L’ULTIMO NUMERO DELLA RIVISTA MENSILE “QUINDICI” TI ASPETTA IN EDICOLA: AMPIO SPAZIO CON ARTICOLI, COMMENTI, FOTO ALLO SCANDALO “APPALTOPOLI” CON L’ATTESO EDITORIALE DEL DIRETTORE FELICE DE SANCTIS “QUESTIONE MORALE E DIGNITA’ PERDUTA”.

© Riproduzione riservata

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet