Recupero Password
Il Comune di Molfetta promette ben 11 milioni di euro per rifare le strade. Ma solo nel 2019. Effetto annuncio o impegno concreto?
12 ottobre 2018

MOLFETTA – Sperando che non si tratti solo di un effetto annuncio, per tacitare le proteste dei cittadini, l’assessore “cantiere perenne” ai Lavori Pubblici Mariano Caputo, tramite l’ufficio stampa del Comune di Molfetta (che dovrebbe imparare ad essere più corretto inviando contemporaneamente a tutte le testate i comunicati e non anticipandoli a qualche sito amico, anche se può essere considerato ormai quello ufficiale del Comune) sarebbe stato approvato il progetto esecutivo di manutenzione straordinaria delle strade. Nel 2019 dovrebbe (il condizionale è d’obbligo) la gara e dovrebbero arrivare i cantieri.

Nel frattempo il territorio cittadino sarà rattoppato alla men peggio in attesa della grande opera che costerà ben 10 milioni e 700mila euro, 4 milioni di euro per le strade a ponente, 4 milioni per le strade nella zona levante-mezzogiorno, 2 milioni e 700mila euro per le strade e i marciapiedi in basolato.

«Si tratta di un intervento storico (lo crediamo bene, visto che l’ultimo intervento quello della giunta Azzollini costò appena 3 milioni) – dichiara trionfante l’assessore ai lavori pubblici, Mariano Caputo – che riguarderà numerose strade della città. Manteniamo un impegno programmatico assunto poco più di un anno fa. I mesi trascorsi sono comunque serviti per censire e radiografare la situazione di tutte le strade in modo puntuale perché ogni strada sarà trattata in base alle condizioni in cui si trova».

Come è noto lo stato di conservazione delle maggior parte delle strade interne nell’abitato versa in condizioni degradate tanto da essere causa di incidenti per i pedoni e i ciclisti, provocati da buche, cattivo stato di manutenzione dei marciapiedi, mancato livellamento dei rappezzi a livello stradale. Nei mesi scorsi l’ufficio manutenzione e viabilità ha compiuto una verifica puntuale all’interno della città, annotando e fotografando lo stato di fatto della pavimentazione sia in asfalto che in basolato.

E così il sindaco Tommaso Minervini, ha la possibilità di inviare un altro proclama in cui ricorda alla città che lui e solo lui sta realizzando la rinascita di Molfetta: «E’ un altro impegno assunto con la città e mantenuto un altro segno tangibile della rinascita di Molfetta. Entro il prossimo anno prenderanno il via i lavori di sistemazione delle strade e dei marciapiedi. La situazione era cristallizzata, in negativo, da anni. Abbiamo ereditato strade in condizioni disastrose e in poco più di un anno siamo pronti alla svolta».

Effetto annuncio o impegno concreto? Dovremo attendere il nuovo anno (quale mese?) per capirlo.

In attesa del prossimo comunicato stampa, che speriamo sia inviato in modo corretto dall’addetta stampa del Comune, non ci resta che prendere atto di questa promessa che, se realizzata, sarebbe un punto a favore dell’amministrazione Minervini. E l’assessore “cantiere perenne” sarà contento, nel suo attivismo, di questa nuova opera, questa volta utile, soprattutto perché permette di risparmiare molto denaro sui risarcimenti dei danni per le cadute dei cittadini a causa delle buche diffuse in tutta la città.

© Riproduzione riservata 

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet