Recupero Password
Hockey: è EstrelAs MolfettA2. Biancorossi vincitori della Final Eight
08 maggio 2019

 MOLFETTA - Una data da segnare a tinte forti nei cuori di tutti i sostenitori molfettesi: 5 maggio 2019. L’Estrelas Molfetta torna nel campionato di serie A2 di hockey su pista dopo una cavalcata trionfale che ha visto i biancorossi avere la meglio di tutte le avversarie sia nella regular season che nelle Final Eight disputatesi a Castigione della Pescaia nello scorso week-end.

La truppa del presidente Diana Maurantonio ha coronato il sogno di inizio stagione e compiuto il primo passo di un progetto tecnico e sportivo importante.

L’hockey molfettese abbandona così l’inferno della Serie B e torna dove è giusto che sia: tante, troppe le pugnalate subite dai tanti appassionati e tifosi in questi anni; ferite che hanno trovato la giusta cura grazie al cuore immenso di Diana Maurantonio, al coraggio da leonessa di Anna Laghezza, alla competenza assoluta di mister Pino Marzella, alla dedizione della sua vice Giovanna Maurantonio, alle scelte oculate del ds Massimo Napoli e tutti i dirigenti che hanno donato tempo e amore per questa disciplina.

E ovviamente grazie a tutti gli atleti… sì proprio loro, che hanno onorato la maglia molfettese dal primo match alla finalissima, con grandi sacrifici familiari e lavorativi, formando un gruppo fantastico e asfaltando tutto e tutti: anche chi ha ben pensato di stravolgere i regolamenti a proprio piacimento permettendo alle società iscritte di poter tesserare atleti del massimo campionato. Il tutto senza il minimo rispetto per chi ci ha messo cuore, tempo e anche soldi in un progetto di hockey nel sud Italia.

La risposta, l’unica che conta, è stata quella arrivata dal parquet di Castiglione: Estrelas Molfetta più forte di tutto e tutti. Grazie alle parate di “saracinesca” Belgiovine, al sangue biancorosso di Maurizio Sinisi, alla classe di capitan Dagostino, alla grinta di “Bum-Bum” Turturro, all’imprevedibilità di Marzella, alla freddezza di Bavaro, alle giocate di “anema&core” De Pietri, alla freddezza di “IceMan” Pilati, alla gioventù di Angelo Allegretta e Damiano Brio.

Una cavalcata che ha visto i biancorossi vincere il proprio girone battendo nell’ordine il Seregno (5 a 4), Viareggio (5 a 2) e Montecchio (6 a 1).

Nella gara decisiva della semifinale la Marzella band ha piegato la resistenza dell’Amatori Vercelli di Sergio Silva con la netta affermazione per 6 a 2.

Nella finalissima ennesimo acuto dei biancorossi che hanno sconfitto il Grosseto per 5 a 4.

Un trionfo che merita il plauso di tutti i sostenitori biancorossi e del sud Italia: Molfetta torna ad essere la capitale meridionale dell’hockey su pista molfettese. Ora è il momento di festeggiare. Poi si penserà a programmare una stagione di serie A2 difficile ma affascinante.

Preparate medicine e impacchi di acqua fredda: è tornata a salire la Febbre del Sabato sera.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet