Recupero Password
Gli studenti del Professionale Bello di Molfetta alla Notte Bianca della legalità al Palazzo di Giustizia di Bari
15 maggio 2019

MOLFETTA - Le studentesse e gli studenti dell’IISS “Mons. Antonio Bello di Molfetta, protagonisti della Notte Bianca della Legalità che si è tenuta per la prima volta a Bari. L’evento, organizzato dalla Giunta sezionale ANM di Bari e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, si è svolto sabato 11 maggio a Bari, in contemporanea con altri sette distretti giudiziari in tutta Italia.

Le attività si sono svolte in realtà nel pomeriggio a partire dalle ore 15, nel Palazzo di Giustizia di Bari, sito in Piazza De Nicola n. 1, nell’Aula Magna della Corte di Appello. Venticinque ragazze e ragazzi dell’IISS “Mons Antonio Bello” sono stati tra i 100 studenti di diversi istituti secondari superiori delle province di Bari, BAT e Foggia, impegnati ad approfondire e discutere i temi della legalità e del contrasto alle mafie, alle violenze e alle dipendenze.

L’apertura del Palazzo di Giustizia, in occasione dell’evento, è servito ad   avvicinare gli studenti alle istituzioni e offrire un momento di condivisione con le agenzie di formazione sull’educazione alla legalità, assumendo il valore simbolico di un’apertura alla cittadinanza attraverso la partecipazione dei giovani. La manifestazione, inoltre, ha rappresentato un ulteriore momento di vicinanza al territorio e di condivisione dell’impegno della Magistratura e dell’Associazione che la rappresenta verso la tutela dei diritti, in un anno che ha visto la Giurisdizione confrontarsi con il problema drammatico dell’edilizia giudiziaria a Bari.

Il programma, è stato animato dalla presenza dell’attore e conduttore Antonio Stornaiolo, intenso l’incontro degli alunni con il Presidente della Corte di Appello Franco Cassano, i rappresentanti dell’ANM Enrico Infante (componente della Giunta esecutiva centrale) e Giuseppe Battista (presidente della Sezione Distrettuale di Bari) e il  Direttore Vicario dell’Ufficio Scolastico Regionale, Mario Trifiletti.

Gli studenti sono stati impegnati in cinque laboratori sui temi del Bullismo e Cyberbullismo, Violenze di genere e domestiche, Immigrazione, Criminalità Organizzata e Antimafia Sociale, Stupefacenti e Dipendenze.

I laboratori sono stati coordinati da magistrati (giudici, pubblici ministeri e giudici onorari minorili) e da tutor, in qualità di esperti delle tematiche trattate, provenienti dal mondo del volontariato e del no-profit. Ogni laboratorio è stato preceduto e/o seguito da filmati, powerpoint, simulazioni attinenti al tema.

I magistrati referenti di ciascun laboratorio Patrizia Famà, Giuseppe Battista, Lorenzo Gadaleta, Valentina D’Aprile e Michele Parisi hanno curato la selezione della documentazione in-formativa.

Al termine delle attività laboratoriali, in plenaria, gli studenti si sono confrontati su quanto emerso nei singoli gruppi.

La delegazione del “Mons. A. Bello” ha preso   parte a due dei cinque laboratori: Violenze di genere e domestiche; Criminalità Organizzata e Antimafia Sociale.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet