Recupero Password
Felice Spaccavento (già candidato alla Regione): “Emergenza sicurezza a Molfetta, basta minimizzare. Necessaria una risposta dalle istituzioni e dalla cittadinanza attiva”
Felice Spaccavento
30 settembre 2020

MOLFETTA – Dopo l’allarme sicurezza che “Quindici” lancia da mesi a Molfetta, ora anche Felice Spaccavento, già candidato alle elezioni regionali nella lista “Puglia Solidale e Verde” interviene sull’argomento che vede le forze dell’ordine brancolare nel buio e l’amministrazione comunale chiusa in uno strano silenzio.

«L’ennesimo incendio di un’autovettura a Molfetta, qualche giorno fa, questa volta nel quartiere San Giuseppe, ripropone con grande forza il tema della sicurezza in città – scrive Spaccavento - Dall’inizio dell’anno sono ben 23 i roghi che hanno coinvolto macchine parcheggiate sulla pubblica via, producendo ingenti danni economici ai proprietari.

Questa situazione non è più tollerabile e impone una ferma presa di posizione da parte delle istituzioni. Condivido, per questo, l’appello lanciato in queste ore da Matteo D’Ingeo e dal movimento “Liberatorio Politico” affinché il sindaco Tommaso Minervini ponga al vertice delle priorità dell’amministrazione comunale il tema della sicurezza dei cittadini, dal momento che progressivamente Molfetta sta scivolando in una condizione di illegalità diffusa che genera un profondo senso di insicurezza e di paura nei cittadini.

Gli episodi da citare sarebbero moltissimi: oltre ai roghi delle macchine, come non pensare, infatti, ai potentissimi petardi, ai fuochi pirotecnici non autorizzati e alle forti esplosioni che turbano, a qualsiasi ora, la tranquillità dei cittadini in molte zone della città, o agli schiamazzi e agli atti vandalici che si susseguono ovunque? Dinnanzi a questo scenario è intollerabile l’approccio del sindaco Minervini che si ostina a minimizzare e a ridimensionare la portata di questi fenomeni, continuando a raccontare la bella favoletta di una città con elevati standard di vivibilità. La realtà che vivono i cittadini tutti i giorni è molto diversa. Per questo auspico, da un lato, la convocazione immediata di un Consiglio comunale monotematico che affronti la questione sicurezza e adotti misure concrete da realizzare quanto prima (prolungamento dell’orario di servizio della Polizia Municipale, potenziamento dei sistemi di videosorveglianza, maggiore coordinamento tra tutte le forze dell’ordine presenti in città), e, dall’altro, uno scatto di orgoglio da parte della cittadinanza attiva che rappresenta sempre il primo presidio di legalità sul territorio, in modo che possano aumentare le denunce dei fenomeni di illegalità e si possano così aiutare gli inquirenti a fare luce sui tanti episodi oscuri che lanciano un’ombra sinistra sulla nostra Molfetta».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet