Recupero Password
Emergenza Covid in Puglia, aumentano i decessi: 52 in più. A Molfetta non ci sono aggiornamenti: fermi a 362, ma potrebbero essere di più a causa di errori di rilevazione
27 novembre 2020

 MOLFETTA – Emergenza Covid, situazione sempre più preoccupante in Puglia, mentre assistiamo ancora ad assembramenti e a gente che non usa le mascherine. A Molfetta il sindaco Tommaso Minervini non ha fornito gli ultimi aggiornamenti (siamo fermi a 362 positivi) che, dopo gli errori dei giorni scorsi, può esserci il sospetto che la cifra di 362 positivi possa essere molto approssimativa.

Ieri sono morte altre 52 persone, mentre sono stati 1.436 i casi positivi, con un paziente in più in terapia intensiva e 94 negli altri reparti. In linea con la tendenza italiana si riducono i contagi, ma aumentano i morti.

Ecco il bollettino della Regione Puglia.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi giovedì 26 novembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 9.612  test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.436 casi positivi: 619 in provincia di Bari, 117 in provincia di Brindisi, 200 nella provincia BAT, 163 in provincia di Foggia, 111 in provincia di Lecce, 220 in provincia di Taranto, 9 residenti fuori regione. 3 casi di residenza non nota sono stati riclassificati e riattribuiti.

Sono stati registrati 52 decessi:15 in provincia di Bari, 5 in provincia Bat, 31 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 752.542 test. 12.668 sono i pazienti guariti. 34.979 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 49.001, così suddivisi: 19.005 nella Provincia di Bari; 5.614 nella Provincia di Bat; 3.496 nella Provincia di Brindisi; 11.214 nella Provincia di Foggia; 3.728 nella Provincia di Lecce; 5.605 nella Provincia di Taranto; 333 attribuiti a residenti fuori regione, 6 provincia di residenza non nota.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

 

 

Autore: Daniela Bufo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet