Recupero Password
Elezioni regionali e commenti, il pasticcio dei cantieri navali, l’inchiesta sulla riapertura delle scuole sulla rivista mensile “Quindici” in edicola a Molfetta
18 ottobre 2020

MOLFETTA – Nuovi autovelox, il pasticcio brutto dei cantieri navali, l’inchiesta sulla riapertura delle scuole e, naturalmente, dati, articoli, interviste e commenti sulle recenti elezioni regionali: sono questi i principali argomenti del nuovo numero della rivista mensile “Quindici”, da ieri in edicola a Molfetta.

In primo piano la politica con le elezioni regionali con l’atteso editoriale, senza sconti, del direttore Felice de Sanctis: “Vanagloria e realtà”, che mette in evidenza come l’elezione del consigliere regionale Saverio Tammacco, alla fine dei conti risulterà inutile per l’amministrazione comunale e il sindaco Tommaso Minervini che lo hanno sostenuto. Infatti al neo eletto toccherà solo un seggio all’opposizione, più utile per lui che per la città. Critica anche la posizione del direttore sull’area di centrosinistra, ancora divisa e in fase di riorganizzazione attorno al vero vincitore delle elezioni, il dr. Felice Spaccavento che affronta la nuova sfida, quella di ricomporre l’area della sinistra (a cominciare da quella che si riconosce nell’eredità di Guglielmo Minervini) nell’intervista rilasciata a Beatrice Trogu.

Anche la vignetta del nostro Michelangelo Manente “Principio di realtà” è dedicata a Tammacco. Seguono i dati elettorali della vittoria del SI al referendum sul taglio dei parlamentari e alla vittoria del presidente Michele Emiliano col 45,98%. Ci sono anche i risultati individuali di tutti i candidati molfettesi e i commenti dei candidati più rappresentativi: Annalisa Altomare (“Il Pd ambivalente, il sindaco confuso. Lavorare per un’alternativa”) e Beppe Zanna (“Noi sempre dalla stessa parte. Esiste un’alternativa politica a centrodestra e centrosinistra”).

Le riflessioni sul voto sono affidate a Gianni Porta “La vergogna del voto “Inutile” nella “democratica” Puglia; Giacomo Pisani “Elezioni regionali, c’è poco da esultare”; Cosimo Sallustio “Quale Molfetta democratica verso il 2030”. Non poteva mancare la satira “Altrus medicus” del nostro Petrus Caput Ursus con l’attesa rubrica “Scherziamoci su”.

Sempre in ambito politico, torna la nostra Paola Natalicchio con l’articolo dedicato, con belle fotografie di Mauro Germinario, ai cantieri navali di Spiaggia Maddalena e al progetto “misterioso” di spostamento: “Il pasticciaccio brutto dell’amministrazione Minervini”.

Altro argomento di primo piano, al quale è dedicata anche la copertina di Mauro Germinario è quello dei cosiddetti velo-ok, una specie di autovelox cittadini, pronti a colpire chi va oltre i 30 km all’ora, per frenare l’eccesso di velocità. Facciamo un’analisi critica anche sulla gestione del traffico a Molfetta e sul ruolo della polizia locale, alla luce dell’assunzione del nuovo comandante. Sull’argomento della gestione del traffico torneremo anche sul quotidiano “Quindici on line”.

Per le “Inchieste di Quindici” il tema principale è ancora quello della scuola, col ritorno alle lezioni in presenza, con gli articoli di Sara Fiumefreddo, che ha chiesto di tornare a scrivere su “Quindici” dopo una breve assenza, e quelli di Francesca Perchiazzi, Marina Francesca Altomare e Sara Mitoli. Abbiamo sentito studenti, genitori, insegnanti di sostegno e dirigenti scolastici che ci hanno parlato delle criticità della situazione scolastica. Gli studenti hanno ammesso che fuori della scuola non usano le mascherine e che il ritorno a scuola è stato “complicato”.

Per la serie smart working, Beatrice Trogu ci racconta la sua esperienza di lavoro da casa, ma nulla può sostituire il contatto umano, i sorrisi, gli abbracci.

Isabella de Pinto scrive sull’inaugurazione del nuovo stadio di atletica leggera dedicato a Mario Saverio Cozzoli.

Le gemelle Rossana e Luisa Azzollini ci parlano della loro esperienza in Sud Africa grazie allo scambio giovani realizzato dal Rotary Club di Molfetta.

Giancarlo Piccinni, presidente della Fondazione don Tonino Bello scrive sui profeti scomodi “Da San Francesco a don Tonino”.

Un’altra pagina amara riguarda la vicenda della Muraglia, dove gli spazi pubblici sono stati dati a un ristorante, mentre restano i contrasti fra residenti e cittadini per la fruizione di questo bene pubblico. Ce ne parla Dante Altomare “Ricordate Fontamara? La Muraglia di Molfetta come il ruscello dei cafoni”.

Avvicendamento alla guida della capitaneria di porto, arriva il comandante Piacentino, mentre il comandante Burlando va a Ravenna. L’articolo è di Isabella de Pinto.

Sempre ricche e interessanti le pagine della cultura con l’articolo di Marco Ignazio de Santis “Il fascio dell’Ordine al potere e la chiusura dell’Unità di Salvemini. Gianni Antonio Palumbo scrive una recensione all’ultimo libro dello stesso de Santis “Molfetta 1890-1894” e si occupa anche dell’album di esordio di Mizio Vilardi “Una forma d’amore che mi devo”.

Ignazio de Marco fu Gerardo ci racconta la storia poco conosciuta del primo sindaco antifascista di Molfetta Matteo Altomare e del sequestro del suo abbonamento ferroviario da parte del regime, mentre Corrado Pappagallo continua a raccontare i palazzi di Corso Umberto “una strada, una storia”.

In tema di concerti, Adelaide Altamura ci parla della musica classica come non l’avete mai vista, con lo straordinario spettacolo del “Cinquetto” per la Fondazione Valente, mentre Daniela Bufo del concerto dell’Orchestra Filarmonica Pugliese da Beethoven a Beethoven.

Sempre Daniela scrive sull’ultimo libro di Nicola Mascellaro sulla storia dei 133 anni della Gazzetta del Mezzogiorno.

Infine, celebriamo una ricorrenza particolare, che ci riguarda: i 20 anni di vignette di Michelangelo Manente su “Quindici”, con la riproduzione della prima vignetta apparsa ad ottobre 2000 sul nostro giornale.

Un numero ricco e interessante come sempre, per tenervi compagnia anche quando, a causa del ritorno della pandemia del Covid, scegliete di restare in casa per evitare possibili contagi.

“Quindici” vi aspetta in edicola. Buona lettura.

“QUINDICI” QUELLO CHE GLI ALTRI NON DICONO

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet