Recupero Password
Edizioni la meridiana di Molfetta rinnova il suo appuntamento di settembre con insegnanti, educatori, professionisti del sociale e della cura
18 settembre 2018

MOLFETTA - La casa editrice "la meridiana" che ha sede a Molfetta rinnova anche quest’anno, attraverso il convegno nazionale ‘Disegnatori di futuro. Educare al tempo che verrà’, l’incontro che avvia le occasioni formative per la scuola e le realtà che si occupano di educazione e cura.

«Per noi – dice Elvira Zaccagnino, direttrice della casa editrice – rinnovare questo appuntamento è il modo per stimolarci e lasciarci stimolare nella costante riflessione culturale che caratterizza la nostra linea editoriale, ancorandola alla realtà e alla necessità di agire in essa da protagonisti e attori di cambiamento. Tenere il filo e avanzare ogni volta è un esercizio che ci motiva e rinnova.»

L’appuntamento è previsto il 28 e 29 settembre presso l’Università degli Studi di Bari, città scelta anche per agevolare la presenza di chi negli anni scorsi raggiungeva il convegno da altre regioni e da zone della Puglia meno facilmente collegate a Molfetta. «Al di là di questo fatto meramente logistico – continua Elvira Zaccagnino – la scelta, nostra e del team dei formatori che affiancano il lavoro di ricerca de la meridiana, è stata mossa dalla volontà di valorizzare e incrementare la collaborazione tra la casa editrice e i Dipartimenti di Scienze Politiche e Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione dell’Ateneo barese

A scorrere la premessa intorno alla quale sono articolate le due giornate di convegno si legge che “Se dell’uomo è la terra e quanto produce, l’educare oggi si deve confrontare con questa sfida: sul modello di comunità educante che produciamo, sul rapporto tra organismi viventi (biotici) e non viventi (abiotici), sui rapporti tra produttori, consumatori, decompositori. Su come cioè le comunità nel presente, nell’ora dell’oggi, guardino al futuro, che è il tempo che altri abiteranno. Quali sono i dispositivi che, attraverso l’educare, generano nuove ed efficaci pratiche di comunità in grado di collegare gli apprendimenti (anche quelli scolastici di base) con la necessaria generatività del nostro essere al mondo?”

Il convegno è accreditato MIUR e presente sulla piattaforma S.O.F.I.A., pertanto valido per la formazione docenti ai sensi della Legge 107. Sono riconosciuti crediti anche dall’Ordine degli Assistenti Sociali, per un totale di 12 tra formativi e deontologici o professionali, e agli studenti universitari dai rispettivi dipartimenti partner dell’iniziativa.

«Quest’anno – aggiunge Zaccagnino – abbiamo voluto anche nella programmazione dei nostri eventi formativi tenere il filo conduttore; sono previsti, da subito, due appuntamenti seminariali successivi di approfondimento, il primo il 16 e 17 novembre (“Disegnare comunità. L’apprendimento come esperienza est-etica”) e il secondo il 30 novembre e 01 dicembre (“Alchimie partecipative. Sperimentare insieme il cambiamento”). Due momenti specifici su alcuni temi che andranno in continuità con la riflessione avviata a settembre.»

Il programma e modalità di iscrizione sono presenti a questo indirizzo: http://www.edizionilameridiana.it/disegnatori-di-futuro/

Per informazioni contattare:
edizioni la meridiana

infoscuola@lameridiana.it

080 397 1945 / 329 839 1330

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet