Recupero Password
Ecco il cartellone di Em, Eventi Molfetta: un’estate all’insegna della cultura Presentati dall’assessore Sara Allegretta e dal sindaco Tommaso Minervini
Il sindaco Tommaso Minervini e l'assessore alla cultura Sara Allegretta
16 giugno 2018

 MOLFETTA – Anche quest’anno, pur nella ristrettezza dei fondi, spesi per la maggior parte nell’organizzazione della visita di Papa Francesco, l’amministrazione comunale di Molfetta ha predisposto un cartellone degli eventi estivi curato dall’amministrazione, di cui è stata portavoce l’Assessore alla Cultura Sara Allegretta.  

L’Allegretta ha presentato l’acronimo EM che rimanda a eventi Molfetta e non ha il significato di estate molfettese, come era stato ritenuto erroneamente, dal momento che gli eventi della città sono iniziati il 20 aprile, data della venuta di Papa Francesco per onorare la memoria di don Tonino Bello, e probabilmente, si concluderanno ad ottobre, afferma: “Stiamo seguendo la natura, ormai è meglio non seguire l’iter delle stagioni, anche perché il panorama degli eventi molfettesi è ancora in divenire, con la speranza che incontri il favore e l’entusiasmo del pubblico autoctono e forestiero può anche essere arricchito e/o prolungato!”

Il progetto EM ha riscosso successo nella popolazione, il richiamo alla partecipazione è stato colto sia dalle associazioni culturali che operano nel campo musicale, teatrale e danzante; sia dalle associazioni che sono attive nell’ambito sociale, sia dalle band molfettesi, cosa che ha permesso una reale trasversalità per tutti i format e tutti in settori, in modo da accontentare qualsiasi gusto.                                                                                             Le attività sono state divise in categorie: si è voluto dare spazio ai bambini, con una rassegna di teatro per ragazzi: “Le fiabe fanno volare”, alla sua seconda edizione, che prevede spettacoli teatrali e laboratori esperienziali dal 24 giugno; inoltre il “Teatro dei Cipis” avrà il compito di curare l’animazione delle spiagge pubbliche principali: dalla spiaggia Prima Cala, a Cala Sant’Andrea alla spiaggia situata nei pressi del Lungomare Colonna.

Proseguendo, l’Associazione Archeologico-Culturale “Antiqua Mater” si occuperà di organizzare laboratori esperienziali e visite guidate nei siti strategici e/o dimenticati della città; mentre la scuola di arti sceniche “Arterie Teatro” si proporrà di animare la zona centrale di Corso Umberto e tutto il territorio circostante.

Il cartellone dell’eventi Molfetta è dotato anche della partecipazioni di grandi nomi di artisti nazionali ed internazionali: oggi 16 giugno si terrà l’iniziativa “Piano & friends” a partire dalle 17 che vedrà l’esibizione di “Il Recital classico”, un momento di puro pianoforte, a cura delle giovani promesse molfettesi; alle ore 19:15 “Il pianoforte Jazz”, a cura di Mirko Signorile, pianista pugliese da anni attivo sulla scena del Jazz, accompagnato dall’Orchesta Giovanile “Gabrille Cipriani”, diretta dal maestro molfettese Annalisa Andriani; a seguire alle ore 21:15 “L’orchestra”: concerto per pianoforte ed orchestra, in cui si esibirà il pianista di fama internazionale Roberto Cortianò, originario della Puglia; alle ore 23:15 “Arat”, percorso multimediale di musiche e parole che si snoda intorno alle sonorità del pianoforte; nella location incantevole di cala Sant’Andrea.

La calendarizzazione prevede che dal 14 luglio al 23 agosto ci saranno eventi firmati dai nomi di grandi artisti: come il duo di attori comici pugliesi Pio e Amedeo; il rinomato gruppo rock britannico Jethro Tull; uno dei vincitori del festival di Sanremo 2017: Ermal Meta; il celebre chitarrista statunitense Joe Satriani; il leader del Pat Metheny Group Pat Metheny e l’artista di fama internazionale Fiorella Mannoia. Il susseguirsi degli eventi è stato delineato in modo da concentrale l’afflusso turistico in 10 giorni.

Di gusto particolare anche le rassegne: di Jazz; di Lirica e di Prosa Estiva. La prima si proporrà di far ritornare il jazz in città: a partire dal 27 luglio con il Matteo Brancaleoni Quartet; il cantante, compositore e profondo conoscitore del jazz Gegè Telesforo; il gruppo jazz Dirotta su Cuba e il trombettista di fama nazionale Fabrizio Bosso.

La seconda rassegna si focalizzerà sulla lirica: la settimana che va dal 16 al 21 agosto, sarà incentrata sulla celebrazione delle composizioni rossiniane, in quanto questo anno ricorrono i 150 anni dalla morte del celebre compositore Gioacchino Antonio Rossini. Sempre nell’ambito musicale, questa volta bandistico, verrà omaggiata anche la figura del maestro molfettese Mauro Inglese.

Inoltre nonostante, purtroppo, non ci siano location adatte o preposte alla prosa estiva, dal 4 al 9 agosto ci saranno tre eventi: due recite sulla tematica della festa di Ognissanti; “Il mercante di Venezia” del celebre William Shakespeare e “La leggenda di Paganini”, che svelerà al pubblico la situazione di una rockstar inedita.

Di grande nota sarà lo spazio dedicato ai giovani astri nascenti molfettesi del canto in quanto il 3 agosto, direttamente dal festival di Sanremo Giovani, si svolgeranno le selezioni per Sanremo Giovani: gli aspiranti cantanti potranno giù registrarsi sul sito per partecipare alla selezione.

Non è stata dimenticata neanche la tradizione Folk che sarà protagonista degli eventi dal 24 al 16 luglio e vedrà la ripresentazione del ballo argentino del tango; della pizzica salentina ed del ballo spagnolo flamenco sulle note di una chitarra ad 8 corde. Il patrimonio sacro sarà, finalmente, accessibile alla popolazione e ai turisti in quanto l’associazione culturale “Tesori d’arte sacra”, in collaborazione con la diocesi, ha preposta l’apertura delle chiese molfettesi, con annesse visite guidate gratuite, delle chiese molfettesi tutti i sabato dal 7 luglio al 23 agosto.

L’arte sarà omaggiata nelle mostre sulla grande guerra, a cura dell’associazione “Eredi nella Storia”; sulle opere del pittore molfettese Natale Addamiano presso la Sala dei Templari, sul mare, punto focale della nostra città, sui lavori di Marco Tagliaro, artista forestiero che è solito trascorrere le sue estati a Molfetta.

Infine l’Assessore alla Cultura ha salutato la platea, con un richiamo al senso civico e al pubblico decoro. Il sindaco Tommaso Minervini si è espresso in toni propositivi per il cartellone EM: “Sono soddisfatto del lavoro dell’Assessore Allegretta, tutti noi dobbiamo interagire e colloquiare per promuovere la cultura in ogni sua sfaccettatura. Il mio intento è e sarà quello di creare un tessuto partecipativo in cui le istituzioni e la popolazione devono elevare le proprie voci in una promozione corale che punti sul senso della cultura e sul senso di appartenenza. Questo anno sono stati stanziati importanti investimenti e mi auguro che la risposta sia positiva e partecipativa! Puntiamo sul rinascimento della città, che non merita di essere lasciata nell’incuria!”.

© Riproduzione riservata

Autore: Marina Francesca Altomare
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet