Recupero Password
È tornata la grande lirica a Molfetta: “La Traviata” di Verdi apre la rassegna “Il Carro all’opera”
Giulia Calfapietro, Onofrio Salvemini, Antonio Stragapede, Marilena Gaudio e Roberto Cervellera
07 aprile 2018

MOLFETTA - Era da parecchio, troppo tempo, che a Molfetta non veniva rappresentata un’opera lirica nella sua interezza, in forma scenica e con tutti i crismi, nonostante i molfettesi storicamente ne siano esimi estimatori. A riportare in auge in città la sublime arte del melodramma la rinomata e affermata compagnia teatrale cittadina Il Carro dei Comici che, nell’ambito della nona edizione della sua ormai consolidata rassegna di prosa Il fuoco Centrale diretta da Francesco Tammacco, ha voluto dare vita ad una mini-stagione lirica dal titolo Il carro all’opera con la coltissima e autorevole direzione artistica del soprano M° Marilena Gaudio e la collaborazione di una realtà musicale che dell’opera lirica ne ha fatto la sua missione: l’Alter Chorus diretto dal prof. Antonio Allegretta.

               Insomma, il sacro fuoco della letteratura, della prosa e del teatro che arde grazie al potere calorifico della musica. E ciò è puntualmente avvenuto nella rappresentazione che ha dato il via alle danze, La Traviata di Giuseppe Verdi, andata in scena al teatro Regina Pacis di Molfetta. Si tratta dell’opera lirica più rappresentata al mondo, composta sui versi di Francesco Maria Piave liberamente ispirati alle vicende raccontate nell’opera teatrale La Dame aux camélias (La signora delle camelie), che Alexandre Dumas figlio trasse dal suo precedente omonimo romanzo, a sua volta ispirato alla figura di una mantenuta di alto bordo dell’epoca, Alphonsine Duplessis, donna della quale l’autore si invaghì.

E la messa in scena pensata da Francesco Tammacco si dipana proprio a partire dalla figura dello scrittore francese, impersonato in maniera intensa e ispirata dall’attore Vincenzo Raguseo, che introduce lo spettatore nello spirito autentico di questa storia oscena di peccato, di amore, di colpa e di redenzione che non finisce mai di colpire l’immaginario collettivo nel corso degli anni. A sipario aperto si svela un raffinatissimo allestimento ispirato alla tradizione pittorica ottocentesca, opera dello scenografo Damiano Pastoressa, uno dei punti di riferimento nel settore che tra le sue collaborazioni annovera quella col Teatro Petruzzelli.

Di pregiata levatura il cast, in gran parte molfettese: Marilena Gaudio nel ruolo di Violetta, reso con il suo consueto, sensibile e prezioso mestiere vocale e scenico, il tenore Roberto Cervellera, appassionato e generoso Alfredo, il basso-baritono Antonio Stragapede, sempre una garanzia di sicurezza e austerità nell’interpretazione di Giorgio Germont; il mezzosoprano Giulia Calfapietro, nel duplice ruolo di Flora e di Annina, di calda vocalità e brillante presenza scenica. Efficaci e precise anche le interpretazioni dei comprimari: il basso Onofrio Salvemini (Barone Douphol, Dottor Grenvil), il tenore Dino de Bari (Gastone), il baritono Danilo Sallustio (marchese d'Obigny), gli ultimi due solisti presi a prestito dall’Alter Chorus, il quale ha invece interpretato le parti corali con passione e duttilità e ben gestendo la scena.

A nobilitare ancor di più questa rappresentazione le coinvolgenti e particolarissime coreografie di Cinzia D’Addato eseguite dal corpo di ballo del Liceo Coreutico “Leonardo da Vinci” di Bisceglie. Ad accompagnare il canto al pianoforte la capace e abile interpretazione del M° Alessandro Giusto. A scolpire musicalmente il tutto l’avveduta e esperta direzione musicale di Antonio Allegretta.  

          Paolo Gadaleta

© Riproduzione riservata

SUL PROSSIMO NUMERO DELLA RIVISTA MENSILE "QUINDICI" IN EDICOLA IL 14 APRILE, DUE PAGINE DEDICATE ALLA TRAVIATA CON COMMENTO E FOTO

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet