Recupero Password
Due nastri d’argento per “Le abiuratrici” di Antonio De Palo. Molfetta ancora sul podio
Antonio De Palo
18 luglio 2020

MOLFETTA - Il cortometraggio “Le abiuratrici” di Antonio De Palo ha ricevuto due importanti riconoscimenti nell’ambito dei “Corti d’argento”. I premi sono stati attribuiti a Valeria Solarino e Claudia Potenza le due attrici protagoniste.

Molfetta sale ancora una volta alla ribalta nazionale per produzioni cinematografiche legate a nomi di giovani talenti. Dopo il David di Donatello al regista molfettese Giulio Mastromauro, un altro riconoscimento prestigioso per il regista molfettese De Palo. Risultati che confermano quanto di positivo ci sia nelle giovani generazioni.

“Le abiuratrici” è prodotto da Assedio Film, Mediterraneo Cinematografica e Inthelfilm, con il sostegno di Fondazione Apulia Film Commission, Regione Lazio e di alcuni imprenditori molfettesi.

Il cortometraggio è ambientato in un inquietante 2087 nel quale Il Governo della Confederazione degli Stati Autonomi d'Eurasia ha adottato un programma di Eugenetica, che punta ad eliminare le “malattie umane” con lo scopo preciso di annullare i costi della medicina difensiva ad unico beneficio dell’incremento di fondi a disposizione della medicina preventiva, per la creazione degli esseri “iper-positivi” o perfetti.

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet