Recupero Password
Dopo il successo del Concerto dei solisti a Molfetta, attesa per il tradizionale concerto di Capodanno dell’Orchestra Filarmonica Pugliese Organizzato dall'Associazione "Legni Pregiati" e dal direttore artistico Giacomo Piepoli. "Quindici" media partner del concerto del 1 gennaio alla Chiesa del Sacro Cuore
09 dicembre 2019

 MOLFETTA - Si è aperto domenica sera primo dicembre a Molfetta, con il Concerto dei solisti - IV edizione, nella splendida e rinnovata chiesa della Madonna della Pace, il ricco calendario di appuntamenti che l’Orchestra Filarmonica Pugliese riserva al suo sempre più numeroso pubblico in tutta la Puglia in questo e nel prossimo mese.
La Filarmonica Pugliese, che ci ha abituati a programmi mai scontati e a spettacoli ricchi di qualità e di sorprese, mantiene le promesse anche a questo giro.
Il concerto, infatti, intitolato “Il giudizio di Vivaldi” è stato impreziosito dal copione di Corrado La Grasta, che con la sua intensa interpretazione nei panni del Prete Rosso, ha portato per mano il pubblico nella comprensione profonda della musica.  
Quattro Golden Girls (il primo violino di spalla, Francesca Carabellese e le tre violiniste della Filarmonica, Ester Augelli, Eliana De Candia e Asia Tiberia Ventura) hanno aperto le danze nei loro abiti dorati, con l’esecuzione impeccabile, energica e ricca di chiaroscuri del celebre Concerto per quattro violini di Vivaldi.
È stata poi la volta del giovane e talentuoso artista del Violoncello, Gianluca Montaruli: sin dalle prime note del suo Do Maggiore di Haydn ha trascinato l’OFP in un crescendo di virtuosismi decisamente sorprendenti per le agilità pirotecniche e la sentita cantabilità del suo strumento.
A conclusione del programma ‘ufficiale’, una frizzante Sinfonia dei Giocattoli (pare scritta a quattro mani da Haydn e Leopold Mozart) con tanti musicisti della Filarmonica che hanno posato il loro strumento e imbracciato raganelle, maracas, flauti dolci e ogni sorta di giocattoli musicali: esecuzione briosa, spiritosa, perfetta.
Complimenti a tutti davvero: alle quattro violiniste della Filarmonica, che si alzano dalla fila e con piglio sicuro sono raffinate soliste per una sera;  a Gianluca, che osa sfidare (vincendo) i limiti di velocità virtuosistica del sommo Rostropovich; al direttore Giovanni Minafra, che tiene con mano sicura le redini di questo cavallo di razza che è l’OFP; a Giacomo Piepoli, direttore artistico, che mette a segno un altro soldout con un programma ricercato e di nicchia.

Applausi scroscianti e un bis: in cui le quattro Golden girls hanno ri-deliziato il pubblico con un perla musicale rara, che mescola Vivaldi al country, una vera bomba di originalità e ritmo. 

Evviva le realtà coraggiose che si autofinanziano, investendo il proprio lavoro e la loro grande qualità con fiducia in chi comprerà il biglietto: chapeau.
A questo punto non vediamo l’ora di assistere al prossimo Concerto a Molfettta della OFP, che prima farà tappa a Bari, Gravina e Ostuni, e tornerà qui in città la sera del primo gennaio: Concerto di Capodanno nella Chiesa Sacro Cuore, alle 20,30.

Ingresso libero e, come sempre, “Quindici” media partner. Per cominciare l’anno con la musica giusta!

 © Riproduzione riservata

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet