Recupero Password
Derubata di abiti di scena e maschere una compagnia teatrale a Molfetta. L’appello tramite social Un messaggio anche del sindaco Tommaso Minervini
Il vetro rotto della vettura
03 febbraio 2020

MOLFETTA – Computer, tablet, documenti e costumi di scena, ma soprattutto maschere artigianali di cuoio che di prezioso hanno solo il valore artistico, sono state rubate da un’automobile parcheggiata vicino alla Cittadella degli artisti.

A subire il danno è stata la compagnia di Barletta “I nuovi scalzi” che ha visto il finestrino della propria vettura rotto e il materiale contenuto in due valige, portato via dai ladri.

I giovani artisti hanno diffuso un messaggio attraverso i social “stamattina appena arrivati a Molfetta per prove spettacolo alla Cittadella degli Artisti abbiamo subito un furto nel parcheggio del teatro - scrive in una nota social l'attore - Oltre a valigie, effetti personali, pc, tablet, documenti (ormai certi che non li recupereremo), e tutti i costumi di scena, hanno portato via una valigia piena di maschere di commedia dell'arte.

Maschere artigianali, di cuoio, dal valore artistico inestimabile, oltre che economico, frutto di anni di sudore e investimenti da parte della nostra compagnia “I Nuovi Scalzi”.
15 anni di lavoro svaniti in un soffio.
Chiediamo a tutti i conoscenti della zona di aiutarci nella diffusione della notizia perché crediamo, o forse speriamo, che tutta questa Roba sarà buttata da qualche parte
".

Un messaggio è arrivato anche dal sindaco Tommaso Minervini: "Mi associo all'appello lanciato dalla compagnia i nuovi scalzi che questa mattina nel parcheggio della Cittadella degli Artisti hanno subito il furto delle valigie, degli effetti personali, pc, tablet, documenti, di tutti i costumi di scena e di una valigia piena di maschere di commedia dell'arte che è davvero importante ritrovare. Ringrazio tutti per quanto riusciranno a fare".

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet