Recupero Password
Dee dentro la donna: il nuovo progetto dell’Associazione Pandora di Molfetta
Valeria Scardigno, Enza De Palma, Chiara Gravinese
19 novembre 2018

MOLFETTA - L’Associazione Pandora contro la violenza sulle donne decide di riproporre lo stesso progetto portato a termine lo scorso anno a Molfetta al fine di cogliere l’esigenza delle donne di ritrovarsi, di confrontarsi di strappare qualche ora alle attività di ogni giorno per entrare in uno spazio comune dove specchiarsi e dove riconoscersi nelle storie altrui.

“Dee dentro la donna” è un progetto curato dalla psicoterapeuta e coordinatrice Enza de Palma insieme a Valeria Scardigno e Chiara Gravinese ed è ispirato al testo della psicologa Jean S. Bolen.

L’importanza di partecipare a questo progetto è legata alla necessità di prendere da questi incontri dei pensieri, delle idee o delle esperienze di qualcun altro, lasciando qualcosa di sé, creando un continuo scambio di emozioni.

La prima parte del percorso propone lo studio di sette dee greche, in modo tale da conoscere e comprendere in quali delle sette dee ogni donna si rivede e quindi scoprire se stessa. Ci sono dee che rappresentano l’indipendenza femminile, dee che rappresentano una parte più vulnerabile, ma ogni dea ha punti di forza e punti di debolezza e nessuno di questi modelli è migliore dell’altro.

La seconda parte del progetto ha come obiettivo principale la trasformazione delle dee in eroine capaci di prendere delle scelte, di avere altri punti di vista con i quali potersi confrontare e di essere protagonista della propria vita. In ogni donna c’è un’eroina potenziale che aspetta solo di essere svegliata.

Conoscere questi modelli di riferimento serve alla donna a decidere quale parte di sé esprimere per diventare l’eroina del proprio mito personale.

“Il percorso svolto l’anno scorso è stato superiore alle più rosee aspettative ed è riuscito in molti dei partecipanti a destrutturare una sere di castelli dentro cui ci sentivamo ingabbiate, castelli che non avevano ragione di esistere, ma erano frutto di stereotipi familiari o culturali che ancora oggi esistono - afferma Valeria Scardigno -. Un altro fattore che è stato molto importante è la creazione di un bellissimo gruppo che a sua volta ha creato un ambiente sereno e con meno distacco possibile. Infatti la magia dell’anno scorso è stata proprio quella di lasciare ad ognuna i propri tempi, non c’è stata mai una “interrogazione”, chi voleva parlare ha parlato e chi aveva bisogno di più tempo lo ha avuto, col passare del tempo è diventata un’esigenza per tutte quella di esteriorizzare le proprie emozioni ed iniziare a condividerle per poter capire da che cosa fossero provocate”

L’invito è quindi rivolto a tutte le donne: se volete conoscere voi stesse e essere più consapevoli delle dee che sono dentro di voi, questi sono il modo, il tempo e il luogo giusti.

Il progetto prevede gli incontri nei giorni 28 novembre, 12 e 19 dicembre dalle 18 alle 20 circa e la partecipazione ad ogni pomeriggio richiede il versamento di una quota simbolica di 10 euro che vengono utilizzati poi per finanziare ulteriori iniziative o per l’acquisto di qualsiasi cosa serva per gli incontri.

È possibile trovare tutte le informazioni sulla pagina Facebook Pandora Molfetta.

© Riproduzione riservata

Autore: Sara Mitoli
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet