Recupero Password
Dal 1 agosto il Beat Onto Jazz Festival 2017
29 luglio 2017

BITONTO - Uno degli appuntamenti estivi più importanti del Jazz Pugliese da molti anni è sicuramente il Beat Onto Jazz Festival approdato alla diciasettesima Edizione.

Cominciato in sordina, ha poi col tempo acquisito un’importanza fondamentale per gli esperti del genere, dove hanno potuto ascoltare la maggior parte dei grandi del Jazz che hanno calcato quasi tutti questo palcoscenico.

Da sottolineare la caparbietà nonché la professionalità del Direttore artistico Emanuele Dimundo che insieme all’associazione INJAZZ ogni anno si prodiga per fare in modo che ogni edizione sia importante e ricordata dai tanti che affollano le 4 serate.

La location è sempre la stessa la splendida Piazza Cattedrale di Bitonto adatta anche acusticamente ad ospitare concerti, e le date le stesse dal 1 al 4 Agosto.

L’ingresso è libero come al solito cosa che non tutti sottolineano, tenuto conto di quanto costa un concerto di una Star internazionale, il che fa intendere lo scopo del Festival che è quello di far ascoltare a tutti Grandi Artisti senza pesare sulle tasche del pubblico che magari è solo chiamato (e mi sembra il minimo), a dare contributi acquistando Gadget della Manifestazione.

Anche quest’anno l’agenda è piena di sorprese mentre la formula rimane la stessa e cioè quella dei due set ogni serata.

Si comincia Martedì 1 agosto e l'apertura è affidata a una band: Maurizio Rolli & California Dream Band, nata nel 2015  grazie alle esperienze di Rolli che ha avuto un passato importante come bassista di musicisti come Hiram Bullock, Rachel Z, Peter Erskine, Mike Stern,  Winton Marsalis tra i tanti.
La Formazione:  Maurizio Rolli & California Dream Band
Maurizio Rolli, basso Otmaro Ruiz, pianoforte Manuel Trabucco, sassofono soprano Christian Mascetta, chitarra Marvin "Smitty" Smith, batteria.

Al termine la consueta jam session quest’anno affidata e condotta dal maestro Andrea Gargiulo.

Mercoledì 2 agosto è il turno del quartetto di Mirko Signorile, con Giorgio Vendola al contrabbasso, Fabio Accardi alla batteria e Cesare Pastanella alle percussioni. Signorile Pianista affermato da tempo e Barese Doc presenterà  il suo ultimo album “Open Your Skies”, lavoro di brani inediti dettati dalle esperienze ultime dell’artista.

Il secondo set, invece darà la possibilità a tutti, me compreso, di ascoltare uno dei grandi del Jazz contemporaneo il Batterista Peter Erskine che presenterà il suo nuovo progetto “Peter Erskine and The Dr.Um Band”, con John Beasley, pianoforte; Bob Sheppard, sassofoni; Benjamin Shepperd, basso. 

Ricordiamo solo alcune collaborazioni di Erskine:
?Weather Report, Steps Ahead, Pat Metheny, Steely Dan, John Scofield, Chick Corea, Pino Daniele, per citarne qualcuna.

 

Giovedì 3 agosto, si apre con un Trio Pugliese i Cercle Magique: Nando Di Modugno alle chitarre, Vincenzo "Viz" Maurogiovanni al basso e Gianlivio Liberti alla batteria, che presenteranno il loro primo album pubblicato dall’ ottima etichetta Dodicilune.

Secondo Set affidato al Lowenthal-Cosentino-Fink-Marcelli 4tet, Marque Lowenthal piano,  Filippo Cosentino chitarre,  Johannes Fink contrabbasso e Andrea Marcelli  batteria.

Marque Lowenthal, nato a Boston, vive da tempo a Berlino, e vanta tra le collaborazioni quelle con Tony Scott, Ernie Watts e Biréli Lagrène.  

Venerdì 4 per la chiusura della diciasettesima edizione del Festival è stata scelta una leggenda del Jazz come Diane Schuur Pianista e Cantante.

Questo nel secondo Set.

Ma partiamo dal primo Set che vedrà in azione l'ensemble del batterista Pierluigi VillaniNext Stop Quintet
Un quintetto tutto Pugliese guidato da Pierluigi Villani, che presenteranno il loro ultimo disco uscito per la Verve, e che sta’ avendo risconti positivi da parte della critica specializzata.

Nel secondo Set, appunto, la Pianista e Cantante statunitense Diane Schuur che è da tempo una delle grandi del canto Jazz, anzi oserei dire da sempre, entrata di diritto nelle leggende delle vocalist in assoluto.

La Schuur sarà accompagnata da Julian Siegel ai sassofoni, Francesco Puglisi al basso acustico ed elettrico e Adam Pache alla batteria.

Edizione quindi da non perdere assolutamente visto la caratura degli artisti in lista, che quest’anno fanno sicuramente del Beat Onto Jazz Festival il più importante dell’estate 2017.

Logicamente tutti i concerti saranno introdotti dall’espertissimo e preparatissimo Alceste Ayroldi.

Antonio Pisani

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet