Recupero Password
CRONACHE DAL CORONAVIRUS. La presunzione lombarda, un rischio per tutti. RESTATE INFORMATI MA RESTATE A CASA. Continua l’iniziativa dei giornalisti di “Quindici” a Molfetta
Tommaso Gaudio di "Quindici"
17 aprile 2020

 MOLFETTA – Nell’ambito dell’iniziativa “RESTATE INFORMATI MA RESTATE A CASA” avviata dai giornalisti di “Quindici” a Molfetta per sensibilizzare i cittadini a restare a casa ad informarli pensiamo noi, pubblichiamo le CRONACHE DAL CORONAVIRUS, riflessioni del nostro redattore Tommaso Gaudio.

 La "tensione" sta calando! Tranquilli, né l'ENEL e neanche uno delle centinaia di fornitori di elettricità, ha abbassato di un volt la corrente che ci arriva e fa funzionare tutto. Sta calando quel sentimento che in queste settimane ci ha tenuti segregati in casa: contatti al minimo, fisici? non parliamone nemmeno. Io, personalmente non vedo la mia nipotina, che abita a 100 metri da casa mia, da più di un mese.
Che succede?
Succede che, grazie ai sacrifici fin qui patiti dalla stragrande maggioranza, i contagi sono... sotto controllo; i guariti aumentano di giorno in giorno ed i morti sembrano diminuire nel numero 'specifico'.
E allora? Allora alcuni Governatori di Regioni "ricche" stanno... perdendo la calma. Chiedono a gran voce di RIPRENDERE COME PRIMA CON LE ATTIVITÀ.

Ma chi reclama l'immediata ripresa delle normali attività, a partire dai primi del prossimo mese? Uno per tutti il Governatore della Lombardia, dove, statistiche alla mano e neanche considerando il grande problema della 'rete di Case protette' (agli... onori della cronaca - nera), nelle quali non si capisce ancora, per responsabilità di chi, muoiono Persone anziane; la Magistratura inquirente stabilirà tutto, si spera, si registrano ancora la metà circa delle vittime giornaliere! Guarda caso, l'appartenenza politica del sig. Fontana ed il suo Gabinetto, sono di matrice LEGA.

La Lombardia si considera la "locomotiva economica" d'Italia. Ma gode anche - oggi, in tempi di Corona virus - anche del non ambito primato di contagi e vittime!
Ma questo non scoraggia nessuno, neanche il leader della Lega, dall'invocare 'subito', costi quel che costi?, la ripresa delle attività (con le dovute cautele - dicono; ma quali con quali modalità: dettagli?) e lo invoca quasi metaforicamente con la spada sguainata, pronta a fendere chi si oppone, il suo "idolo" è, si sa, Alberto da Giussano, con spada brandita, simbolo che ogni Leghista... duro e puro, ostenta sulla propria giacchetta.
Sono anche quelli che mal digeriscono le regole - alcune volte, troppo rigide, l'abbiamo già abbondantemente sottolineato - dell'Istituzione europea per la gestione della famosa "Fase 2", quella del dopo epidemia. Minacciano addirittura una secessione alla BREXIT!, se non cambiano le cose, che comunque, sono ora in stallo e oggetto di negoziati in corso fra i Partners, appunto per la gestione del dopo EMERGENZA e delle risorse da dedicare COMUNITARIAMENTE.
Una sola riflessione finale. Poniamo che il negoziato naufraghi, il Gruppo di opposizione al Governo, forse chiederebbe l'ITALEXIT.
Mi pongo qualche domanda e, dovremmo farcele un po' tutti.
Abbiamo un "debito sovrano che ammonta OGGI a 2.400 miliardi di euro (mi rifiuto di trasformarlo in una cifra equivalente di... 'vecchie, care Lire' - un 45 seguito da quattordici zeri!!! zero più, zero meno?); ogni mese "vendiamo" titoli di Stato, per alcuni miliardi di euro, titoli che ci fanno incassare 100, ma che ci costeranno - quando dovremo rimborsarli (a valori di OGGI) se tutto va bene, 115!
Supponiamo che adottassimo nuovamente la "cara, vecchia Lira", compreremmo OGGI, un "barile" di petrolio sui mercati internazionali, pagandolo, ripeto OGGI, 55.000 Lit, se va bene!

E, i fondamentali di macro e micro-economia? Non li cito nemmeno (anche perché, non ci arrivo di mio), ma sono certissimo che un esperto ci si divertirebbe. Facciamo attenzione a maledire (vulgata comune, fra noi... "VIRTUOSI" Italiani) l'EUROPA, il GOVERNO e lamentarci sempre di tutto. Forse perché chissà qualcuno saprebbe fare meglio?
© Riproduzione riservata

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet