Recupero Password
Criptovalute, come sta cambiando la percezione su di loro
21 maggio 2019

Le criptovalute stanno avendo sempre più successo, coinvolgendo aziende di alto profilo e attirando la curiosità di persone comuni sempre più interessate all'aspetto funzionale della blockchain, oltre che a quello valutario. Vediamo insieme come sta cambiando la percezione su questa tecnologia.

Stando a quanto scritto dal Wall Street Journal, anche Facebook sta cercando di entrare nel mondo delle criptovalute. Anzi, per essere più precisi, starebbe già lavorando, con un team di esperti, per creare una blockchain autonoma. Nello specifico si tratterebbe di un sistema di pagamento che dovrebbe consentire agli utenti sia di scambiarsi denaro sia di potere acquistare prodotti sul web.

A questo si unirebbe una remunerazione gli utenti in base alle loro interazioni. Sembra che Zuckerberg stia lavorando a questo progetto già da un anno sotto il nome di codice di Progetto Libra.

L'idea di Zuckerberg va di pari passo con l'esplosione di popolarità delle criptovalute. Ad oggi, sono sempre più le persone che si connettono da tutto il mondo per visitare le migliori piattaforme che effettuano exchange di criptovalute. Mensilmente sulle 100 più famose piattaforme si collegano 22,2 milioni di utenti dagli Stati Uniti, 6,1 milioni dal Giappone e 5,7 milioni dalla Corea del Sud. Regno Unito e Russia si aggiudicano rispettivamente la quarta e la quinta posizione, con 3,8 e 3,1 milioni di utenti. In questa classifica c'è pure l'Italia, in quattordicesima con 1.5 milioni di visitatori.

Quasi ogni singolo paese sul nostro pianeta ha registrato un qualche tipo traffico sugli exchange di criptovalute più popolari, ad eccezione della Groenlandia e di alcune aree dell'Africa Centrale”, ha commentato uno degli esperti del sito specializzato CriptoMag ai nostri microfoni.

La credibilità della Blockchain è certificata anche dall'interesse che sta riscontrando in ambito industriale. Pochi giorni fa è uscito un comunicato stampa in cui si afferma che Pfizer Inc. e altre tre importanti società farmaceutiche americane hanno aderito ad un progetto per la costruzione di una rete blockchain per l'industria farmaceutica e sanitaria. Il MediLedger Project, questo il suo nome, ha lo scopo ridurre i costi e rendere più efficienti i processi di data sharing tramite lo sviluppo di un network comune. Lo stesso comunicato afferma che si è riuscito a stabilire un protocollo per la verifica dei farmaci rimborsati vendibili conforme al Drug Supply Chain Security Act del 2019.

 Tutto ciò dimostra come al di là dei detrattori, Bitcoin e altcoin stiano entrando sempre più nell'immaginario collettivo.

 Ufficio Stampa: www.criptomag.it

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet