Recupero Password
Covid, il rilascio del certificato verde della Regione Puglia non funziona. Un lettore scrive a “Quindici”
Ciclo Vaccinale non completato. Attestato non disponibile
25 maggio 2021

MOLFETTA – La Regione Puglia vuole anticipare il Green pass Covid europeo, ma il sistema non funziona. A segnalarlo a “Quindici” è il lettore Antonio Luigi Rinaldi.

Ecco la sua lettera: «Gentile direttore,
Le scrivo questa missiva per segnalare un problema avuto con il portale  sanita.puglia.it .
Come ampiamente pubblicizzato, la Regione Puglia, già da tempo, rilascia un Certificato Verde Covid-19 per coloro i quali hanno ricevuto il vaccino che permette di viaggiare senza aver bisogno di effettuare test rapidi o molecolari.
L'idea è quella di anticipare  il Green pass covid europeo (Green Digital Certificate) ed è una iniziativa encomiabile solo che qualcosa è andato storto e questa green card, che viene rilasciata dopo la seconda dose del vaccino, non funziona con coloro che hanno ricevuto una dose unica ed io, che ho già avuto il Covid e per questo motivo ho ricevuto un'unica dose, non posso ottenere il Certificato Verde Covid-19.
Purtroppo, collegandosi al portale e loggandosi con lo spid o la CI, alla richiesta del rilascio di detta certificazione si riceve questa risposta negativa: "Ciclo Vaccinale non completato. Attestato non disponibile". Ma, evidentemente, non c'è alcuna eventuale vaccinazione da fare, come risulta da una richiesta di verifica delle vaccinazioni da effettuare e, nella schermata della richiesta dell'elenco dei vaccini effettuati, risulta solo una Covid 19 1ª dose ma non una dose unica.
Questo impedisce di avere il Certificato Verde Covid-19 che ho diritto e necessità di avere anche con una certa urgenza.
Sicuramente ciò sarà dovuto ad un errore nell'impostazione del software o delle procedure ma, dopo una mia segnalazione fatta alla Regione Puglia, questo errore non è ancora stato corretto.
L'urgenza nel richiedere un giusto adeguamento del software o delle procedure viene dal timore che le lungaggini burocratiche rimandino sine die la soluzione del problema che si riproporrà con maggior impatto e conseguenze allorquando ci sarà il Green pass covid europeo (Green Digital Certificate) che permetterà ai cittadini vaccinati di muoversi liberamente in ambito europeo.
Immagino che nella mia stessa situazione si troveranno molte altre persone per le quali oltre ad avere la sfortuna di aver avuto il Covid 19 si aggiunge la sfortuna di vedersi negato il certificato verde,
Spero che un suo articolo in merito aiuti a evidenziare il problema ed a farlo conoscere alle centinaio, se non migliaia, di persone nella mia stessa condizione, evitando loro di scoprire il problema nel momento in cui avranno bisogno di questa certificazione.
Ringraziando per l'attenzione, porgo i miei cordiali saluti
Antonio Luigi Rinaldi».

Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet