Recupero Password
Covid, corsa al vaccini e la vergogna “furbetti” che saltano la fila, il terminal del porto, il ricordo di don Tonino sul numero della rivista mensile “Quindici” in edicola a Molfetta “Quindici” quello che gli altri non dicono, “Quindici” quello che gli altri non ti danno, senza aumenti di prezzo: sempre solo 2 euro, poco più di un caffè
27 aprile 2021

 MOLFETTA – Covid, alla corsa dei vaccini partecipano anche i “furbetti” che saltano la fila e approfittano di una loro posizione o di una loro amicizia. E’ l’argomento principale del nuovo numero della rivista mensile “Quindici” in edicola da alcuni giorni a Molfetta, con la bella copertina primaverile di Mauro Germinario.
Ai “Furbetti del vaccino” sono dedicati anche l’atteso editoriale del direttore Felice de Sanctis e la vignetta di Michelangelo Manente, mentre con il dott. Onofrio Palombella coordinatore della task force dell’AstraZeneca Beatrice Trogu ha fatto chiarezza sul vaccino che ha creato alcune preoccupazioni per possibili effetti collaterali.
Per "LE INCHIESTE DI “QUINDICI” abbiamo fatto numerose interviste (di Sara Mitoli, Luisa Azzollini e Francesca Perchiazzi) ai cittadini che si sono vaccinati che hanno parlato dei loro timori, ma anche della gioia di sentirsi più protetti. Abbiamo parlato anche dei medici e degli infermieri che rifiutano di vaccinarsi e della possibilità che vengano sospesi dal servizio.
La nostra giovanissima collaboratrice Maria Alice Agrimi de Candia ci parla degli adolescenti chiusi in casa che accettano le regole e rifiutano di assembrarsi e della loro speranza di un mondo migliore dopo la pandemia.
Angelica Vecchio invece ha intervistato i volontari della Croce Rossa in prima linea sul fronte Covid.

Non poteva mancare, come ogni anno, il ricordo di Don Tonino Bello nel 28° anniversario della morte. A ricordarlo c’è la testimonianza di Giancarlo Piccinni, presidente della Fondazione che porta il nome dell’amato vescovo: “Don Tonino e la Sapienza operativa… 28 anni dopo”. Ma abbiamo scelto anche una pagina del sociologo Franco Cassano, recentemente scomparso, “Don Tonino: beati gli uomini del Sud”.

Le pagine di politica vedono ancora in primo piano la vicenda del terminal ferroviario del nuovo porto con un articolo di Paola Natalicchio che spiega tutte le negatività del progetto, con la reazione dei cittadini che sono sempre più numerosi nel comitato che vuole impedire un’opera devastante e inutile.

Sempre sul tema di disastro ecologico, degrado e scempio ambientale Cosmo Sallustio, già coordinatore del Forum Agenda XXI, invita i ragazzi ad indignarsi contro chi sta rendendo brutta e disperata la nostra città. Daniela Bufo ha intervistato i protagonisti del nuovo gruppo all’interno del Pd “Essere democratici” che si prepara al Congresso e a questo argomento è dedicata anche la rubrica di satira “Scherziamoci su” di Petrus Caput Hurso.
Il ricordo del 25 aprile “Quale memoria può e deve essere condivisa” è affidato a Gianni Porta che ci parla del significato della ricorrenza della Festa della Liberazione.

Nelle pagine di cultura Marco Ignazio de Santis ci parla di Salvemini fra Italia e Francia nel 1921, mentre ricordiamo il docu-film “Non mollare” che si sta realizzando per riscoprire la lezione politica del grande antifascista molfettese.

Pnademia e mondo dello spettacolo “Quegli artisti che son sospesi” Beatrice Trogu intervista il coreografo molfettese Fabrizio Natalicchio, mentre Corrado Pappagallo nella rubrica “Appunti di storia” ci parla della grotta del S. Crocifisso a Lama Martina.

Il racconto di Marisa Carabellese “La pentola nuova” arricchisce le pagine della Cultura, mentre l’altro racconto di Francesco Tammacco è dedicato alla strana storia di Tonino, “Miracolo al Purgatorio!”.

Gianni Antonio Palumbo recensisce l’ultimo volume di mons. Pietro Amato dedicato ai 50 anni dell’attività del ceramista Elvio Sagnella.

Daniela Bufo ci racconta “Il segreto di Mr. Willer” e le debolezze del mondo dei social, ultimo romanzo di Chicca Maralfa.

Un ricordo del baritono di fama internazionale Giovanni Guarino, scomparso recentemente, è affidato ad Adelaide Altamura che traccia la vita umana e professionale dell’artista molto amato a Molfetta.

Una carrellata di foto di Mauro Germinario ci mostra la benedizione della nuove croci del Calvario, già restaurato dal Rotary Club di Molfetta nel 2011.

Francesca Perchiazzi e Sara Fiumefreddo si occupano della mostra fotografica all’aperto sui riti della Settimana santa “Di quei giorni”.

Giuseppe Samarelli, artista in controtendenza è l’articolo di Beatrice Trogu sull’autore, tra l’altro, dell’opera “Collocazione provvisoria”.

Questi gli altri argomenti: il molfettese Alessandro Angione nel team di ricerca per un insediamento umano su Marte, di Sara Fiumefreddo; Un ricordo della signora Rina di Dario de Pinto; l’Orchestra Filarmonica pugliese continua la sua attività con un concerto su Mozart al Museo Diocesano; i 30 anni dalla tragedia senza colpevoli della Moby Prince nella quale morirono 4 marittimi di Molfetta; il quinto anniversario della morte di Enzo de Cosmo sindaco e parlamentare di Molfetta, amministratore capace e dalla grande umanità; il rifacimento di via Domenico Picca; chirurgia di livello all’ospedale di Molfetta di Vitangelo Solimini; Mi illumini di blu, giornata dell’autismo al Manzoni-Poli di Anna luce Pastore; Insieme per una Pasqua di solidarietà al Rotary di Molfetta; la ricerca al centro recupero tartarughe di Isabella de Pinto; la mimosa simbolo di resilienza di Cosmo Damiano Pappagallo.

 Tanti approfondimenti e contenuti diversi da quelli on line, sempre allo stesso prezzo, poco più di un caffè, solo 2 euro. “Quindici” non ha aumentato, né aumenterà come altri, il prezzo della rivista, anche se il costo reale di un numero è di 3 euro, ma comprendiamo le esigenze dei lettori in questo momento di crisi e di pandemia.

Ricordiamo a chi vogli fare pubblicità su “Quindici” che può beneficiare del credito d’imposta e degli sconti “prendi due e paghi uno” su “Quindici”: aziende, fondazioni e lavoratori autonomi, che scelgono uno spazio pubblicitario sull’unico media che ha due strumenti di diffusione che gli altri non hanno: il quotidiano on line e la prestigiosa rivista mensile in edicola, mal copiata dagli altri, ma inarrivabile nella qualità dell’informazione al servizio del lettori.
Una grande visibilità con un prodotto di qualità per promuovere la propria azienda a basso costo e con i benefici del credito d’imposta. “Quindici” conviene: prendi due (rivista e sito) e paghi meno di uno: non c’è confronto sul mercato, siamo assolutamente competitivi.

“Quindici” quello che gli altri non dicono, “Quindici” quello che gli altri non ti danno.

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet