Recupero Password
Continua lo scempio di alberi a Molfetta, ora tocca a via Salvucci: una lettrice scrive a “Quindici”
Quello che resta dei pini in via Salvucci
18 settembre 2020

 MOLFETTA – L’amministrazione di destracentro “ciambotto” che governa Molfetta si sta scatenando in questi giorni a colpi di comunicati stampa dell’ufficio propaganda del sindaco Tommaso Minervini, per annunciare altri “cantieri perenni”, per dimostrare di essere attivi e procurare voti al candidato dell’amministrazione Saverio Tammacco.

In realtà, si tratta solo di polvere negli occhi ai cittadini che non sono così ingenui e si accorgono non solo di quanti disastri ci siano dietro questi cantieri perenni, con opera raffazzonate, dai tempi infiniti e dai risultati molto discutibili sul piano della qualità. Insomma, una volta si diceva che le opere pubbliche dovevano essere realizzate a regola d’arte. Oggi basta farle come capita.

In questa corsa allo sfascio, a subire le conseguenze è il verde cittadino: c’è un vero scempio di alberi. Ci chiediamo: questo abbattimento di alberi segue un criterio di competenza, oppure viene fatto solo sulla base di un progetto che non tiene contro dell’ambiente? I lavori vengono affidati a ditte competenti?

Non ci si può nascondere dietro la giustificazione che tali alberi erano malati, per raderli al suolo.

E’ quello che sta avvenendo in queste ore anche nella villetta di via Salvucci, per il quale il sindaco, nella sua campagna elettorale, si affretta a parlare di rinascita e di progetto di orto urbano. Solo slogan per giustificare questi cantieri perenni, inutili e costosi. E non basta dire che sono finanziati da altri, perché occorre una progettualità complessiva che manca e si procede a caso.

I cittadini di Molfetta non si fanno influenzare da questa propaganda e dimostrano di essere preoccupati di questi scempio di alberi, senza senso.

Una signora ha scritto a “Quindici”, amareggiata per lo scempio dei pini in quella villetta: «Buonasera, stasera in modo del tutto casuale mi sono imbattuta in questa triste novità, di cui vi allego foto: nella villetta di via Salvucci sono stati rimossi almeno due pini di grosse dimensioni, forse nell'ambito del progetto dell'orto urbano(?) di cui campeggia il cartello. Vi contatto perché sono preoccupata all'idea che possano tagliare anche i due magnifici cedri nonché i cipressi che sono nella suddetta villetta.

A quanto pare, i pini rimossi sono stati ritenuti sofferenti. Pur passando spesso di lì non mi ero mai accorta che fossero alberi malati. Tantomeno erano storti. Ma non sono del mestiere.

Comunque vi segnalo la cosa per scongiurare che gli altri alberi, evidentemente in ottime condizioni vengano tagliati. Grazie».

© Riproduzione riservata

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""


Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet