Recupero Password
Consegnati i Premi Rotary Scuola 2018 a Molfetta: i giovani si formano ma non si fermano
Amodio, De Tommasi, Catalano, Valente
17 ottobre 2018

MOLFETTA - La consapevolezza che i giovani abbiano bisogno di occasioni e non di prediche ha giocato a favore del Rotary Club Molfetta, il quale più che una chiamata ha organizzato una visita ai giovani, raggiungendoli in quello che è l’habitat del loro bagaglio culturale ed empirico. È infatti presso l’auditorium dell’Istituto Professionale “Mons. Antonio Bello” di Molfetta che si è tenuta la cerimonia di consegna del Premio Rotary Scuola 2018, giunto ormai alla 33esima edizione e mirato ad investire nell’istruzione attraverso il riconoscimento per gli studenti diplomatisi con il massimo dei voti.

Non si tratta solo della consegna di attestati e borse di studio, bensì di una scommessa che rende felici, di un’intuizione mirata al progresso scolastico, come ha ricordato la vicepreside dell’istituto, prof.ssa Anna Margherita de Gennaro. Appoggiata sicuramente dal vicesindaco di Giovinazzo, Michele Sollecito, che è stato pronto a sostenere come l’istituzione scolastica sia l’elemento che tenga coesa la società.

Dopo il saluto ai partecipanti il presidente del Club gen. Michele Catalano ha introdotto il relatore. «Una società affamata di conoscenza che possa contare su una gioventù predisposta alla formazione» ha affermato l’ing. Giambattista de Tommasi, appagato dall’esser circondato da giovani distintisi per quell’anelito alla grandezza che è spesso sinonimo di bellezza. Breve saluto anche del rappresentante del Governatore del Distretto 2120 Pierluigi Amodio.

Quindi la premiazione dei vincitori, coordinata dal segretario del Club di Molfetta, Vito Valente. 

Questi i premiati con borse di studio: Dario Vernola dell’Istituto TecnicoTecnologico “G. Ferraris” di Molfetta, Chiara Marolla del Liceo “Vito Fornari” di Molfetta e Domenico Coppolecchia dell’I.T.E.T. “G. Salvemini” di Molfetta.

Ma è stato riconosciuto il merito anche di Massimo Belviso e Rosanna Carelli dell’Istituto nautico/settore moda“A. Vespucci” di Molfetta, Luca Curatoli e Anna Rosa Digiaro del Liceo Scientifico/Classico “M Spinelli” di Giovinazzo, Alessia Vittoria Di Terlizzi , Giovanni Cosimo Mangiatordi, Daniela Paparella e Sara Tempesta del Polo Liceale “Tommaso Fiore-Sylos” di Terlizzi, Giovanna Giangregorio del Liceo Scientifico/Linguistico “O. Tedone” di Ruvo, Angela La Fortezza dell’Istituto Tecnico commerciale “Tannoia” di Ruvo, Gabriella Mastropasqua dell’Istituto Professionale “Mons. A.Bello” di Molfetta, Lucia Minervini del Liceo delle Scienze Applicate “R.L. Montalcini”, Miriam Minervini e Marcello Mezzina del Liceo Classico “L. da Vinci” di Molfetta, Emanuele Sergio Pepe dell’Istituto Alberghiero di Molfetta.

La molteplicità degli indirizzi degli studi superiori e le risposte alla domanda di rito “In quale campo proseguirai i tuoi studi?” hanno confermato la varietà degli interessi e delle predisposizioni degli studenti. Dalla medicina alle lingue, dall’ingegneria all’editoria, ciascun ambito lavorativo ha i suoi aspiranti. Come è giusto che sia nella società civile del ventunesimo secolo, dove il lavoro, rispetto al passato, non è solo cambiato quantitativamente, ma soprattutto qualitativamente. Accanto all’apparato tecnico che è ora di tendenza, non si bruciano mai quella ricerca filosofica e quell’analisi speculativa che hanno dato alla tecnologia la possibilità di affermarsi. E agli studenti la possibilità di avere un ventaglio di tipologie lavorative in cui cimentarsi e specializzarsi. Ad maiora per tutti i giovani che si formano ma non si fermano.

© Riproduzione riservata

Autore: Sara Fiumefreddo
Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet