Recupero Password
Comune di Molfetta, cresce il disagio dei dipendenti per il ritardo nei pagamenti: stato di agitazione
19 ottobre 2019

 

MOLFETTA - Cresce il disagio del personale del Comune di Molfetta, circa le relazioni sindacali e i ritardi biblici nel pagamento degli emolumenti del salario accessorio, fra cui il premio di produttività del 2018.

In mancanza di risposte alle continue missive di sollecito della RSU e delle sigle sindacali più rappresentative, ancor prima di procedere con l'assemblea generale del personale per denunciare lo stato di agitazione del personale comunale con conseguente richiesta di procedura di raffreddamento presso la Prefettura di Bari, la CISL FP ha preparato un volantino che in forma sarcastica racchiude i principali punti di doglianza. Tale volantino è stato già distribuito a tutto il personale comunale. A ciò si aggiunge il mancato e/o ridotto turn over.

Ecco il testo del volantino:

                  A BABBO MORTO!!!!

Cari colleghi dipendenti comunali, scrivendo il presente comunicato sullo stato delle relazioni sindacali e conseguenti esiti sul salario accessorio e sul benessere lavorativo dei dipendenti del Comune di Molfetta ci sovviene quanto, con espressione assai colorita, asseriva un vecchio collega ormai in pensione quando l’erogazione di un beneficio contrattuale tardava ad arrivare: per lui la questione era………” a babbo morto”!  Quanto efficace e veritiera era la foto della situazione!!! E’ esattamente quanto sta accadendo alle relazioni sindacali nel Comune di Molfetta!  Qualche esempio: 1) La stipula del nuovo contratto decentrato?:  a babbo morto!! 2) L’accordo sul fondo risorse decentrate 2019?: a babbo morto!! 3) Il pagamento degli incentivi alla produttività 2018?: a babbo morto!! 4) La progressione economica orizzontale dell’1/4/2018?: a babbo morto!! E potremmo continuare sul tema senza problemi di smentita. Nel frattempo il Comune soccombe nelle cause con i dipendenti relative agli incentivi tecnici non pagati con relativo “danno erariale” provocato dalle spese legali addebitate.

E la storia dei figli e figliastri continua: è legale il pagamento di alcune                 indennità senza aver né costituito né contrattato il fondo risorse decentrate? A che gioco si sta giocando? Si riscalda solo chi è più vicino al sole?

E’ tempo di riflettere cari colleghi, è tempo di far sentire efficacemente la nostra e vostra voce perché cessino ritardi, ingiustizie, fughe in avanti e privilegi.

Basta! E’ ora di agire e dimostrare che al Comune di Molfetta ci sono cittadini lavoratori e non……sudditi!!!!!

E’ imminente la convocazione, insieme a tutti i soggetti sindacali, di una Assemblea Generale per la proclamazione dello stato di agitazione.

Nell’attesa di incontrarvi vi porgiamo fraterni saluti.

Molfetta, 16 ottobre 2019

             IL SEGRETARIO AZIENDALE                           IL DELEGATO TERRITORIALE

              Ing.  Onofrio de Bari                                            Giuseppe Zoli

 

 

 

 

       

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet