Recupero Password
Cittadinanzattiva rinnova i componenti dell’Assemblea territoriale di Molfetta Ottavio Balducci, neo coordinatore: «quattro parole chiave del suo mandato: cittadinanza, civismo, competenza e carità»
Il dr. Ottavio Balducci
25 maggio 2021

 

MOLFETTA - Designato nei giorni scorsi il nuovo organigramma dell’Associazione di promozione sociale Cittadinanzattiva Assemblea territoriale di Molfetta.

Oltre al neo coordinatore Dr. Ottavio Balducci sono stati individuati i referenti per ciascuno dei sei ambiti di azione:

Salute e Tribunale dei diritti del malato: Marta Pisani e Angela Panunzio;

Diritti dei Consumatori: Leonardo De Gennaro e Giovanni Abbattista;

Scuola e Diritto allo studio: Virginia Fiumefreddo e Marta Vilardi;

Gisutizia: Vito Salvemini;

Europa: Luigi Balacco;

Attivismo civico e ambiente:Ottavio Balducci(ad interim).

Comunicazione e addetta stampa: Rosanna Buzzerio.

Una squadra di professionisti, di cittadini, che intende mettere al servizio della città la propria conoscenza, la propria esperienza, perché i piccoli e grandi problemi dei cittadini possano trovare soluzioni nei vari ambiti.

L’ApsCittadinanzattiva è un’associazione apartitica che si pone il fine di rendere effettivi i diritti, tutelare beni comuni e sostenere soggetti in condizioni di fragilità sociale, sanitaria e culturale.

«Parole chiave dell’operato di Cittadinanzattiva di Molfetta - dice il coordinatore Balducci - dovranno essere proprio la cittadinanza intesa come condizione di appartenenza di un individuo ad una comunità con pari diritti e doveri, e ancora il civismo nell’accezione di virtù civica che è la raccolta di comportamenti adeguati ad assicurare la prosperità della comunità».

Altre parole chiave importanti per il coordinatore di Cittadinanzattiva Molfetta sono competenza e carità. «La competenza per l’associazione rappresenta l’idoneità e autorità di trattare, giudicare, risolvere le questioni che di volta in volta si andranno ad affrontare segnalate dai Cittadini e dall’osservatorio civico posto in essere dall’associazione».

Conclude Balducci «La pandemia da Covid 19 ha prodotto una emergenza sanitaria, sociale ed economica che ha influenzato e influenzerà per sempre e profondamente il nostro modo di vivere. Il difficile momento ha però anche spinto molti Cittadini a reagire con spirito di resilienza. Molti di loro si sono avvicinati al volontariato sociale donando con generosità parte del proprio tempo agli altri con uno spirito di carità e così facendo, forse inconsapevolmente, sono usciti dalle loro realtà individuali e si stanno occupando della cosa pubblica nel modo più alto. Infatti, citando le parole di Papa Pio XI: “Tutti i cristiani sono obbligati ad impegnarsi politicamente. La politica è la forma più alta di carità, seconda sola alla carità religiosa verso Dio”. Credo che lo spirito caritatevole, inteso anche in senso laico, dovrà sempre ispirare le nostre azioni perché e quello che più di altri ci permette di avvicinarci ai fragili nel modo per loro più dignitoso».

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet