Recupero Password
Cgil, Cisl e Uil di Molfetta contro l’amministrazione Minervini: mai convocati in tre anni e mezzo
06 novembre 2020

 MOLFETTA – Cgil, Cisl e Uil di Molfetta criticano l’amministrazione comunale di Molfetta (della quale con grande faccia di bronzo e attaccamento alle poltrone, fa ancora parte anche il Pd) per la mancanza di confronto con i sindacati.

Ecco la loro lettera al sindaco Minervini. «Preg.mo Sig. Sindaco,

crediamo sia giunto il momento di evidenziare, con rammarico, la quasi completa assenza di interlocuzione e confronto tra l’Amministrazione Comunale e forze sindacali: in oltre tre anni e mezzo di legislatura comunale la rappresentanza sindacale non è stata mai convocata dall’Amministrazione per offrire il contributo necessario per una gestione condivisa della cosa pubblica.

         Ciononostatnte CGIL, CISL e UIL hanno presentato alla signoria vostra una piattaforma programmatica elaborata dalle scriventi con l’individuazione delle priorità da affrontare a nostro avviso, per la crescita della nostra comunità.

         La stessa piattaforma programmatica fu presentata alla città di Molfetta e alle città contermini in un convegno (29-30 novembre 2019) avente come filo conduttore la costruzione di una strategia di sviluppo del territorio, con la presenza delle segreterie provinciali e l’intervento di autorità regionali, area metropolitana, e rappresentanze del mondo industriale.

         Registrammo, in tale circostanza, la sua assenza contrariamente ad altri Sindaci intervenuti

         In altro momento CGIL-CISL e UIL, a seguito della presentazione da parte della Amministrazione comunale di progetti di fattibilità relativi alle strutture portuali, hanno inoltrato una richiesta di confronto su tali tematiche: dopo un incontro preliminare con i tecnici incaricati, non si è verificata alcuna convocazione per il prosieguo.

         Come si evince, le scriventi hanno tentato, solo su propria iniziativa, di avviare ipotesi di confronto e concertazione sulle priorità programmatiche individuate senza ottenere alcun seguito concreto.

         Analoga situazione eclatante da parte dell’Amministrazione non aver ritenuto opportuno coinvolgere le rappresentanze sindacali in un momento drammatico per il Paese e per la città a causa il lockdown imperversante.         

         Sperando che esistano comunque margini di ripensamento e che si creino modalità diverse nei rapporti tra Amministrazione e forze sociali, indispensabili per la crescita della comunità, si ribadisce la completa disponibilità».

I responsabili sindacali Michele Jacono (Cgil); Lillino Di Gioia (Cisl) e Franco Losito (Uil).

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet