Recupero Password
Caos emergenza Covid a Molfetta: un'altra lettera a “Quindici”: telefonate interminabili e senza risposte dalla Asl
11 dicembre 2020

MOLFETTA – Caos nell’emergenza Covid, un’altra segnalazione di una lettrice a “Quindici” in merito alla disorganizzazione della Asl e dell’ufficio igiene di Molfetta. La logica sembra quella di dire: arrangiatevi. Una cosa inconcepibile.

«Gentile direttore, abbiamo letto la segnalazione del lettore che è stato costretto a fare i tamponi a pagamento a Bisceglie, perché la Asl non rispondeva. Per noi è stata la stessa situazione: in tre in famiglia dal 10 novembre, mio marito positivo con tampone antigenico, ad oggi nonostante due segnalazioni fatte dal medico di famiglia, l'ASL non ci ha mai contattati.

Telefonate interminabili senza mai una risposta. Capisco la situazione ma non è possibile lasciare il cittadino in queste condizioni.

Risposta dall'ufficio igiene: siete liberi, ormai sono passati oltre i 21 giorni. Ma tutto questo senza fare i tamponi: li abbiamo fatti per conto nostro.

È davvero una vergogna, nessuno si è mai preoccupato della nostra salute».

© Riproduzione riservata

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet