Recupero Password
Campionati italiani lanci a Molfetta: Fantini e Olivieri titoli invernali nel martello
Giorgio Olivieri (foto Fidal)
28 febbraio 2021

MOLFETTA - Ieri prima giornata dei Campionati Italiani Invernali di Lanci al nuovo stadio “Cozzoli” di Molfetta.
Sara Fantini (Carabinieri) con 69,71 ha vinto il titolo italiano invernale del martello assoluto f., migliorando di 13 cm la precedente misura stagionale. E' l'ottavo suo titolo nazionale assoluto, fra invernali ed estivi, oltre ad altri vinti fra le promesse.
Un altro titolo per l'Emilia Romagna (e per i Carabinieri) è arrivato ancora dal martello. Giorgio Olivieri (Carabinieri) si è piazzato al 2° posto assoluto con 69,50, dopo Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4Ever) con 70,98, vincendo il titolo italiano promesse.
Sul podio per la nostra regionale anche 2 atlete nel martello promesse: 2° posto per Lucilla Celeghini (Fratellanza 1874 Modena) con 55,78 e 3° per Laura Casadei (Atl. Estense) con 52,44, rispettivamente anche al 6° e 7° posto fra le assolute.
Questi gli altri piazzamenti degli atleti della Emilia Romagna nella prima giornata di Molfetta.
4° posto fra le promesse (e 10° assoluto) nel giavellotto per Emanuela Casadei (Fratellanza 1874 Modena) con 42,88.
7° posto nel giavellotto assoluto f. per Paola Padovan (Carabinieri) con 48,24.
8° posto nel giavellotto giovanile f. per Viola Bellagamba (Endas Cesena) con 35,41.
8° posto fra le promesse (e 14° assoluto) nel giavellotto per Anna Busetto (Self Montanari Gruzza) con 33,79.

Prima giornata dei Campionati italiani invernali di lanci in Puglia: l’azzurra del martello conquista il titolo e sfiora i settanta metri, Lingua a segno con 70,98, il giavellotto a Jemai (53,64)

Ottavo titolo italiano consecutivo e settanta metri sfiorati per Sara Fantini. È il verdetto della gara femminile del martello a Molfetta (Bari), nella prima giornata della finale nazionale dei Campionati italiani invernali di lanci. La rassegna tricolore sorride ancora alla 23enne emiliana dei Carabinieri che sulla nuova pedana pugliese dello stadio Cozzoli firma il primato stagionale di 69,71 e conquista il titolo assoluto, confermando l’imbattibilità dal 2017. Il trio sul podio è lo stesso degli Assoluti di Padova dello scorso agosto, ma seconda e terza piazza sono invertite: vicecampionessa italiana è Cecilia Desideri (Studentesca Rieti Milardi) che con 63,24 centra la seconda misura della carriera e anche il titolo under 23 (la reatina è classe ’99), terza invece la junior Rachele Mori (Atl. Livorno, del 2003) che rinuncia alla gara giovanile per confrontarsi con le altre migliori d’Italia e fa atterrare l’attrezzo a 60,26. Sul podio promesse, insieme a Desideri, anche Lucilla Celeghini (La Fratellanza 1874 Modena) con 55,78 e Laura Casadei (Atl. Estense, 52,44).

LINGUA 10 DI FILA - Anche al maschile prosegue una lunga striscia vincente nel martello: è quella di Marco Lingua (Asd Marco Lingua 4ever), al decimo titolo di fila, il quindicesimo complessivo. Al 42enne piemontese, decimo ai Mondiali di Londra 2017, basta un lancio di poco superiore ai settanta metri (70,98) per mantenere il trono della specialità e superare il bronzo europeo under 20 Giorgio Olivieri (Carabinieri), oggi 69,50 per il secondo posto tricolore e il titolo under 23. Al foggiano Pellegrino Delli Carri (Amatori Atl. Acquaviva), 44 anni, va il terzo posto assoluto con 59,73, mentre nel tris da medaglia della categoria promesse con Olivieri brindano Stefano Barbone (Aterno Pescara), secondo con 57,79, e Nicolas Brighenti (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) 57,15 per il terzo posto. 

MARTELLO GIOVANILE - Mattinata del day 1 dedicata al martello “giovanile” che raduna le categorie juniores e allievi. Assente il leader stagionale Gregorio Giorgis, a prevalere tra gli uomini è Alessandro Feruglio (Malignani Libertas Udine): il friulano non manca il match-ball e con l’ultimo lancio da 66,17 scalza dal primo posto Luca Ballabio (Atl. Mariano Comense) che a sua volta con il personale di 65,50 si era preso la testa al quinto turno ai danni di Davide Costa (Cus Genova, 64,60). Feruglio, diciott’anni, sposta il proprio limite (con il martello da 6 kg) di oltre un metro e mezzo e festeggia il secondo tricolore di fila dopo quello da allievo a Rieti nel 2020. Un bis anche al femminile: è quello di Emily Conte (Atl. Riviera del Brenta) di nuovo al successo dopo Grosseto 2020. Senza la Mori, la corsa al titolo è aperta a più pretendenti ed è proprio la padovana a spuntarla con un lancio a 53,00, precedendo Alessandra Lessi (Atl. Livorno, 52,13) e Ilaria Marasso (Cus Genova, 50,95).

GIAVELLOTTO - Dopo due anni, si riprende il titolo italiano del giavellotto Sara Jemai (Esercito). La 28enne lombarda lancia allo stagionale di 53,64 e mette in fila Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica) che si esprime in 53,03 ed è terza Carolina Visca (Fiamme Gialle) con 52,66. È proprio Visca a indossare la maglia di campionessa italiana under 23 davanti a Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli, 50,35) e Anna Cervaro (Atl. Riviera del Brenta, 44,01). Tra le giovani, per le categorie juniores e allievi, si impone Ludovica Giannursini (Studentesca Rieti Milardi) con il primato personale di 42,79, superando all’ultimo lancio Elisa Braccini (Atl. Firenze Marathon) che guidava la classifica con 42,16 (PB). Terza piazza per Margherita Randazzo (Assindustria Sport) con 39,97.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet