Recupero Password
Calcio. Il Borgorosso Molfetta ferma anche la capolista Manfredonia
24 dicembre 2019

MOLFETTA - Il Borgorosso Molfetta si conferma una chimera per le big di questo campionato: dopo la United Sly, anche la capolista Manfredonia Calcio 1932 impatta al Paolo Poli nella prima giornata del girone di ritorno. Al rigore di Trotta nel primo tempo risponde Uva, sempre dal dischetto, a pochi secondi dalla fine.

Inizio di partita molto equilibrato, con i padroni di casa che provano a farsi vedere in avanti con Sallustio B. che al 6' riceve palla in area ma il suo tiro finisce sull'esterno della rete. Manfredonia pericoloso al minuto 8 con Cicerelli che crossa dalla destra e il suo traversone, anche a causa del forte vento, finisce sulla traversa. Altra chance per i biancorossi con Cubaj che al 19' tira una bella punizione dai 20 metri che finisce di poco a lato. Prima svolta del match al 25' con un batti e ribatti in area che si conclude con un tiro di Peres su cui, secondo il direttore di gara, De Ceglia interviene con braccio larco. Rigore trasformato un minuto dopo dal capocannoniere dei sipontini Trotta che batte Castagno per l'1-0. Ultimo sussulto del primo tempo per il Borgorsso al 40' con una girata al volo di Sallustio B. che finisce alta.

Nella ripresa non cambia il copione della gara, con il Manfredonia che prova a gestire il vantaggio e il Borgorosso che va alla ricerca del pareggio. Al 53' è ancora Cubaj a impensierire la retroguardia del Manfredonia con una punizione rasoterra che termina di poco alla destra dell'estremo difensore Morgillo. Al 54' ospiti pericolosi con un tiro di Peres parato da Castagno: seguiranno altre due buone occasioni per la capolista, prima con Telera al 59' e poi con Trotta al 63' ma in entrambi i casi il portiere del Borgorosso si fa trovare pronto. Nella parte finale di partita si gioca più a centrocampo, vista l'inevitabile stanchezza dei molfettesi e il mancato cinismo del Manfredonia che non riesce a chiudere la partita. Nel finale, quando tutto ormai sembra finito, arriva il pareggio: è il minuto 94 quando Uva, entrato dieci minuti prima, viene lanciato in profondità e conquista un calcio di rigore. Proprio il numero 7 va sul dischetto e sul gong della sfida sigla il pareggio, facendo esplodere di gioia i tifosi biancorossi presenti al Paolo Poli. Momenti di tensione nel finale con la rabbia dei giocatori del Manfredonia che innesca un parapiglia a centrocampo da cui emerge il cartellino rosso a Sallustio B. Resta comunque una domenica da ricordare per il Borgorosso Molfetta, sempre più protagonista di questo suo primo campionato di Promozione.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet