Recupero Password
Calcio a 5 maschile, Aquile Molfetta emozioni e tanto spettacolo nel derby in Coppa Italia
23 settembre 2019

 MOLFETTA - “Il made in Italy” del presidente De Giglio delle Aquile Molfetta di calcio a 5 maschile impressiona un PalaPoli gremito in ogni angolo e dimostra ancora una volta di non essere inferiore a nessuno riacciuffando il pareggio con grinta cuore e tanta determinazione. Capitan Pedone e compagni dopo un primo tempo equilibrato chiuso sul parziale di 2-2, si trovano in svantaggio nella ripresa (3-5) con la doppietta dell’ex di turno Mongelli ma a 42’’ dal termine accorcia Murolo e prima della sirena finale arriva la zampata decisiva di De Cillis in una mischia nell’area di rigore. Il punteggio finale nel primo incontro di Coppa Italia termina 5-5 con le firme di Di Benedetto, Murolo, De Cillis e la doppietta di Mazzone.

 PRIMO TEMPO: Mister Rutigliani è costretto a rinunciare ancora a Domenico Binetti e Claudio Lopopolo (squalificato) e si affida a: Capuano tra i pali, Pedone, Di Benedetto, Murolo e Dell’Olio. La prima occasione è di Murolo su azione da calcio d’angolo ma il molfettese calcia fuori di poco. Il G.S prova sin da subito andare in vantaggio ma Capuano dimostra di essere un grandissimo portiere e sbarra la strada sui tentativi di Alves, Piscitelli e Morgade. Ancora il talento il maglia numero 7 del Giovinazzo coglie la traversa e subito dopo Mazzone da banda destra colpisce il palo.

La partita dopo appena 5’ è già uno spettacolo sportivo ed entrambe le squadre giocano a viso aperto per andare in vantaggio: Mazzone spreca dopo l’azione personale di Dell’Olio e successivamente sale in cattedra Capuano il quale diventa praticamente decisivo sulle conclusioni di Alves, Morgade e Gomez.

Al 10’08’’ Mazzone si gira e mette a segno la prima rete di giornata correndo ad abbracciare la dirigenza, i biancoverdi accorciano le distanze in meno di 1’ con Alves al 11’07’’.  La partita è “maschia” ed entrambe le squadre commettono diversi falli, il G.S preme: Capuano è il versione super è blinda la porte sulle conclusioni di Morgade, Piscitelli e Alves. Mazzone conquista il sesto fallo e dal dischetto Di Capua salva il risultato proprio sul pivot biancorosso, sulla ribattuta Morgade salva sulla linea. Dopo un giro di lancette, al 17’47’’, Morgade da banda sinistra trafigge Capuano.

Sul punteggio di 1-2, Di Capua è abile a sventare le minacce di Di Benedetto e Dell’Olio. Nell’ultimo minuto del primo tempo, al 19’21’’, il “carro armato” Mazzone di gira e con un destro imprendibile porta le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 2-2.

 SECONDO TEMPO: Nel primo minuto della ripresa ci sono subito due goal: bomba di Morgade di sinistro dopo 32’’ e pareggio del “mastino” Di Benedetto dopo 40’’ su assist da banda sinistra di Murolo. Subito dopo ci sono diversi falli in particolar modo degli uomini di mister Rutigliani e da una parte Di Capua risponde presente su Dell’Olio e dall’altra Capuano è nuovamente strepito su Morgade. Barbolla commette fallo in area di rigore: Capuano non fa rimpiangere lo squalificato Lopopolo e compie l’ennesimo intervento di giornata su Alves.

Sul punteggio di 3-3 l’ex di turno, Michele Mongelli, sigla la sua doppietta personale in meno di due giri di lancette: al 7’32’’ e con un gran goal dalla distanza da banda sinistra all’8’34’’. La partita si infiamma e le aquile non riescono ad accorciare: Dell’Olio coglie il palo, De Cillis calcia fuori e la conclusione di Pedone viene salvata sulla linea di porta. Le squadre continuano e creare occasioni: palo di Gomez per il Giovinazzo, traversa incredibile di Di Benedetto. 

Sul punteggio di 3-5 Capuano salva su Piscitelli e Di Capua, salva il G.S, con il volto la conclusione ravvicinata di Mazzone. Mister Rutigliani ci crede e inserisce a 3’ dal termine il quinto di movimento: 19’13’’ accorcia Murolo calciando da banda destra. Sullo scadere, esattamente prima del suono della “sirena”, Di Benedetto calcia la rimessa laterale dall’out di sinistra e De Cillis nella mischia fa’ 5-5 facendo impazzire il PalaPoli e tutto il popolo biancorosso.

Prestazione importante per i ragazzi guidati da mister Giuseppe Rutigliani, il quale hanno dimostrato di non mollare, pur in svantaggio di due goal ad un minuto dalla fine. 

Capitan Pedone e compagni torneranno subito ad allenarsi in vista del turno di Coppa Italia, decisivo per provare ad inseguire il sogno chiamato Final Eight, fissato per sabato 28 settembre alle 16.00, nella tana rossoblù, contro il quotato Futsal Canosa.

 Le dichiarazioni di bomber Mazzone al termine del match: “Sapevamo di affrontare una squadra forte ed attrezzata in tutti i reparti ma abbiamo dimostrato ancora una volta che questo gruppo non è inferiore a nessuno e soprattutto che non si molla sino al triplice fischio finale. Le Aquile hanno coraggio e forza per poter andare lontano in tutti gli obiettivi stagionali prefissati. L’incontro contro il Futsal Canosa è praticamente decisivo, pertanto con la giusta consapevolezza ed imponendo il nostro gioco abbiamo l’obbligo di vincere in un campo molto difficile”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet