Recupero Password
Arrestato dai carabinieri a Molfetta un pregiudicato che, pur ai domiciliari, aveva in casa oltre 400 grammi di sostanze stupefacenti
24 gennaio 2019

MOLFETTA - Un giovane barese, sottoposto agli arresti domiciliari, nascondeva in alcuni borselli, nei cassetti di una mobile della camera da letto, quasi 350 grammi di hashish suddivisi in dosi, tutte perfettamente confezionate in bustine in cellophane, nonché 50 grammi di marijuana. In cucina, invece, ha occultato un bilancino di precisione elettronico e nelle tasche dei pantaloni circa 200 euro, somma ritenuta il provento dello spaccio. E per questo è finito in manette.

È la scoperta fatta l’altra sera a Molfetta, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato un 29enne, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, durante uno specifico servizio, insospettiti da un continuo andirivieni di giovani che entravano in un portone in via D’Azeglio a Molfetta, durante una verifica delle prescrizioni relative ai soggetti sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, hanno compiuto una perquisizione presso l’abitazione occupata dal 29enne, trovando la sostanza illecitamente detenuta, che veniva sottoposta a sequestro unitamente al denaro.

Per l’uomo, stavolta, si sono aperte le porte del carcere di Trani, così come disposto dalla locale Procura della Repubblica.

 

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727
powered by PC Planet