Recupero Password
Aperti i due nuovi cavalcavia a Molfetta, ma il traffico si congestiona L’Anas consegna le opere attese da 25 anni, ma i miglioramenti non si vedono: lunghe code su via Bisceglie e via Giovinazzo
17 febbraio 2018

MOLFETTA – Cavalcavia aperti, ma nessun vantaggio per il traffico. Anzi. Da qualche giorno sono aperti gli svincoli della statale 16 con la 16bis, ma non si nota alcuno snellimento della circolazione. Dipende dal rodaggio o da un calcolo sbagliato?

Vediamo la situazione: la messa in esercizio delle due nuove viabilità – tra il km 774,200 ed il km 785,600 – mette a disposizione della collettività due nuove arterie stradali, dovrebbe alleggerire - in particolare - i due attuali svincoli (Molfetta Centro e Molfetta Z. Industriale) della statale 16”. I lavori sono stati eseguiti dall'impresa barese Aleandri Spa che si è aggiudicata la commessa, ereditando un'opera che era stata lasciata incompiuta (al 20%) a causa del fallimento di una impresa precedente, dopo essere stata cantierizzata più di 25 anni fa, ed è stata ripescata dall'Anas qualche anno fa portandola a compimento grazie alla nuova gara.

L’intervento ha riguardato l’ultimazione delle due aste di collegamento a nord ed a sud dell’abitato di Molfetta, nel tratto compreso tra il km 774,200 ed il km 785,600 della SS16, della lunghezza di circa 1,2 km ciascuna e con una larghezza totale della sede stradale pari a 10,50 metri, con una corsia per senso di marcia di larghezza paria a 3,75 metri ciascuna e due banchine laterali da 1,50 metri ciascuna.

Per ciascuna delle aste di collegamento sono stati realizzati cavalcavia di attraversamento della linea ferroviaria Bologna-Otranto, muri e rilevati, nonché le sovrastrutture stradali e le opere complementari. Sono state costruite, inoltre, le piazzole di sosta ed è stato effettuato l'adeguamento delle corsie di svincolo, con la messa a norma delle barriere metalliche laterali della statale 16 “Adriatica”.

Nell’ambito del medesimo appalto, infine, è stata completata anche la realizzazione dei lavori principali dell’asta di collegamento a sud di Giovinazzo; in sinergia tra i tecnici Anas e quelli del Comune di Giovinazzo, restano da formalizzare alcuni aspetti, in particolare legati alla presenza di una pista ciclabile esistente all’interno del territorio comunale. A conclusione di tale iter l’opera verrà resa fruibile.

Come si spiegano, allora, le lunghe file di auto su via Giovinazzo e via Bisceglie? Lo dovrebbe spiegare l'assessore ai Lavori pubblici, Mariano Caputo, che aveva anche promesso di eliminare la rotatoria su via Bisceglie, ma che è ancora lì. 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet