Recupero Password
Ancora qualche giorno in edicola la rivista mensile “Quindici Molfetta”: inchiesta sull’edilizia e sulle licenze selvagge e sulle opere incompiute nel cantiere perenne
12 dicembre 2019

 MOLFETTA – L’inchiesta sull’edilizia e sulle licenze selvagge, le opere incompiute e i cantieri infiniti, le false promesse di Emiliano sul nuovo ospedale del nord barese sono fra gli argomenti dell’ultimo numero della rivista mensile “Quindici”, con la bella copertina di Mauro Germinario, ancora per qualche giorno in edicola, prima del numero di dicembre.

Questi gli argomenti cominciando proprio dall’edilizia, con l’atteso editoriale del direttore Felice de Sanctis “Termiti, divoratrici di suolo”, e l’inchiesta di questo mese è dedicata alle opere incompiute e al dilemma: Essere o apparire, che pone Beatrice Trogu nella sua riflessione, mentre Chiara Gadaleta ha fatto un sondaggio tra i commercianti sugli eterni lavori a Corso Umberto, con i tempi lunghi dell’assessore “cantiere perenne”. Anche Vincenza Amato e Francesca Perchiazzi hanno sentito il parere dei cittadini sui cantieri della discordia e sulle strade piene di buche. All’argomento edilizia è dedicata anche la vignetta di Michelangelo Manente “Tommaso ruspini”.

Sull’inciviltà che regna nella nostra città sporca e puzzolente potete leggere l’articolo di Mauro Binetti. Nelle pagine di politica si parla delle dimissioni dell’ex sindaco parola Natalicchio, da consigliere comunale di opposizione, per motivi di etica professionale (è stata assunta alla 7 emittente televisiva nazionale, proprio per la politica). Al suo posto la pediatra dott.ssa Silvia Rana.

Sempre in tema aggressione al territorio: cemento senza servizi c’è un articolo di Cosimo Sallustio che si sofferma sulle deregulation selvagge con le costruzioni che verranno realizzate sulle lame e sulla costa.

La marineria sta morendo e un pescatore racconta a Vincenza Amato: sono tutti contro di noi.

Isabella de Pinto ci parla della grande mostra di Gaetano Grillo “Cultura torna Natura” nell’ex molino Caradonna, la cui storia ci racconta Corrado Pappagallo.

Beatrice Trogu intervista il medico anestetista dr. Felice Spaccavento: “Scegliere quando e come morire, è una questione di dignità” sull’assistenza al fine vita, mentre il dr. Alberto Maggialetti ci propone un articolo sulla metamorfosi del rapporto medico-paziente, la trasformazione da relazione inter-personale a relazione im-personale.

Continuano le bugie elettorali del governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, che prende in giro i cittadini con la promessa (senza stabilire né tempi, né location) di un nuovo ospedale nel Nord Barese.

Su questo argomento interviene anche il Partito della Rifondazione comunista: “Vecchie chiacchiere”.

Isabella de Pinto ci parla dei 100 anni della scuola marina e le celebrazioni in corso, mentre Chiara Gadaleta racconta le emozioni della sfilata “Da scuola marina a scuola di moda, l’evoluzione del Vespucci”, con l’intervista a Piero Ingravalle, docente di progettazione tessile e abbigliamento.

Sempre in tema marinaresco è l’articolo di Isabella de Pinto sulla cerimonia per la consegna delle medaglie alla gente di mare.

Non poteva mancare il ricordo del dr. Marcello Bello, fratello di don Tonino, scomparso recentemente con la pubblicazione di una pagina tratta dal suo libro “Caro Tonino” edito dalla meridiana e l’orazione funebre di Giancarlo Piccini, presidente della Fondazione intitolata al vescovo santo.

L’anniversario dei 25 anni dell’affondamento del peschereccio “Francesco Padre” con il ricordo di beatrice Trogu: “Così ho vissuto la tragedia”.

Per le pagine della cultura, nella rubrica “Frammenti di storia”, Marco Ignazio de Santis racconta la storia di Tre molfettesi e tanti altri che parteciparono all’impresa dannunziana di Fiume del 1919 di cui ricorre il centenario. Sull’ultimo libro di Marco Ignazio de Santis sulla poesia di Ada dei Judicibus Lisena si sofferma Gianni Antonio Palumbo.

Angelica Vecchio scrive sulla serata al Rotary con il giornalista Lino Patruno, già direttore della “Gazzetta del Mezzogiorno” che ha presentato l’ultimo libro del giornalista economico Felice de Sanctis, direttore di “Quindici”, di cui ha curato la prefazione: “Le profetiche previsioni sull’Italia di un giornalista fuori dal coro”

Questi gli altri argomenti da leggere: Prestigioso riconoscimento per la neuroscienziata Emilia Favuzzi; Nasce a Molfetta ANG la Radio Puglia Free Generation; Il racconto di Guglielmo Grosso, un giovane di eccellenza che ha lascito Molfetta per ritornarci: l’articolo è di Sara Fiumefreddo; Daniela Bufo recensisce il libro del giornalista Pasquale Tempesta “Fascino dei tempi, magia dei luoghi”; Sul rap emergente Onofrio Sciancalepore scrive Sara Fiumefreddo; la presentazione del calendario 2020 di Don Tonino, edito da Ed Insieme; La grande avventura di Marisa e Nancy, un anno a Molfetta con il progetto Erasmus Plus: l’articolo è di Sara Fiumefreddo; E’ di Antonella Tatulli la cronaca dell’intitolazione della nuova sede della polizia municipale al giudice Giacinto de Marco; Lo sport: Al Vespucci il 2° Trofeo del Sole di barche a remi.

“Quindici” quello che gli altri non dicono e che non trovate sul quotidiano “Quindici on line” ma solo sulla rivista mensile: correte ad acquistarla in edicola: non ve ne pentirete. Un prodotto di qualità, senza confronti, per un pubblico di eccellenza.

© Riproduzione riservata

 

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2020
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet