Recupero Password
Almanda, il viaggio: un libro di Ennio Maria Petruzzella di Molfetta
06 giugno 2021

MOLFETTA - «Io ho fatto un sogno che ha dato un senso alla mia vita, è per questo che sono qui. Il mio desiderio è quello di portare una nave di legno e di sogni dall’altra parte del mondo per far conoscere a chiunque una realtà oggi inconoscibile e irraggiungibile».
E’ un brando del libro “Almanda, il viaggio”, di Ennio Maria Petruzzella di Molfetta (Narrativa, edizioni Lumière, pagg. 202, € 15,00).

Giulio Flaviano è un uomo che ha smarrito la capacità di sognare. Per sopravvivere al vuoto che minaccia di inghiottirlo, decide di liberarsi dalle catene del proprio passato, sfidare l’ignoto e attraversare l’oceano, fino a raggiungere un luogo dove fondare una città diversa da ogni altra, che rappresenti un nuovo inizio per tutti coloro che, affascinati dal suo progetto, accetteranno di partire con lui. Cento anni più tardi, il giovane Julius Landsdale dovrà salvare quella stessa città dall’inspiegabile scomparsa del sole, una missione il cui prezzo potrebbe essere la sua stessa anima. In venticinque quadri è tratteggiata la storia di questo luogo magico e surreale: il viaggio, gli amori, le rinascite, le invenzioni, i libri ritrovati, le scoperte e le disillusioni, a opera di navigatori, marinai, manovali, scienziati, inventori, letterati e artisti. Almanda è “la città”. Ma forse questa storia è solo un sogno in venticinque notti…

Ennio Maria Petruzzella (Molfetta, 1964). Dopo il liceo si trasferisce a Firenze dove frequenta la facoltà di Architettura. Ha lavorato per un brand, leader mondiale del made in Italy, in Europa, Oriente e USA. Appassionato di letteratura, si interessa anche di storia (politica, dell’architettura e dell’arte). Oltre all’amore per i libri, ha ereditato dal padre anche quello per il cinema e per la musica rock e jazz, e dalla madre la necessità di ricorrere alla creazione artistica come antidoto al pragmatismo dell’esistenza. Ha coltivato la scrittura fin da bambino, partendo da composizioni poetiche e passando dalla forma del racconto breve prima di arrivare alla stesura di romanzi.

LA CASA EDITRICE. Les Flâneurs Edizioni nasce nel 2015 grazie a un gruppo di giovani amanti della Letteratura. Il termine francese “flâneur” fa riferimento a una figura prettamente primo novecentesca d’intellettuale che, armato di bombetta e bastone da passeggio, vaga senza meta per le vie della sua città discutendo di letteratura e filosofia. Oggi come allora, la casa editrice si pone come obiettivo la diffusione della cultura letteraria in ogni sua forma, dalla narrativa alla poesia fino alla saggistica, con indipendenza di pensiero e occhio attento alla qualità. Les Flâneurs Edizioni intende seguire l’autore in tutti i passaggi della pubblicazione: dall’editing alla promozione. Les Flâneurs Edizioni è contro l’editoria a pagamento.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet