Recupero Password
Alle Olimpiadi delle Neuroscienze, anche gli studenti del Liceo Scientifico “A. Einstein”
27 marzo 2018

MOLFETTA - Si sono svolte sabato 17 marzo, nel Centro Polifunzionale Studenti dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, le selezioni regionali delle Olimpiadi delle Neuroscienze che rappresentano la selezione italiana della International Brain Bee,  una competizione internazionale che mette alla prova alunni delle scuole superiori, di età compresa fra i 13 e i 19 anni, sul grado di conoscenze nel campo delle neuroscienze.

Gli studenti si sono cimentati su argomenti quali l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, l’invecchiamento, il sonno e le malattie del sistema nervoso. Scopo dell’iniziativa è accrescere nei giovani l’interesse per lo studio della struttura e del funzionamento del cervello umano ed indirizzare nuovi talenti verso la ricerca nei settori delle Neuroscienze sperimentali e cliniche, che rappresentano la grande sfida del nostro millennio. Detto appuntamento ha visto concorrere i migliori studenti pugliesi, provenienti dalle scuole superiori della regione che hanno superato il livello base di selezione interna agli istituti concorrenti.

Il team del Liceo Scientifico “A. Einstein” di Molfetta, coordinato dalla prof.ssa Maizza Maria Bianca, era così composto: Paparella Francesco, De Ceglie Dalila, Ndrecaj Fabiona, Lagioia Rosalba e Piscitelli Marlene. Gli studenti hanno prima partecipato ad un Gioco di squadra “Il cruciverba” e poi a prove individuali, alcune delle quali in inglese, ad eliminazione “Fra sapere e intuire”. A metà mattinata, mentre il comitato organizzatore correggeva le prove, studenti e docenti accompagnatori hanno ascoltato l’interessante Seminario tenuto dal Prof. Alessandro Bertolino, Ordinario di Psichiatria presso l’ Università degli studi di Bari, sul tema "Fattori di rischio per i disturbi psichiatrici".

Con grande emozione uno studente Francesco Paparella della classe 4ª C dello Scientifico di Molfetta si è classificato tra i primi dieci migliori della regione Puglia – niente male anche il piazzamento degli altri componenti il gruppo - e solo per un soffio, a termine delle entusiasmanti prove individuali finali, non è rientrato nella terna dei vincitori.

Lo stesso ha affermato «L’esperienza ha soddisfatto le mie aspettative e mi ha permesso di imparare molto. Inoltre ho apprezzato la possibilità di mettermi alla prova come singolo e come parte di un gruppo. E’ una grande possibilità per chiunque sia interessato alle neuroscienze, alla medicina o semplicemente all’anatomiaRitengo che l’unica difficoltà consista nell’integrare lo studio delle neuroscienze con altri possibili impegni pomeridiani. Naturalmente tale difficoltà si attenua nel momento in cui si apprezza la materia trattata. Per quanto riguarda la competizione in sé credo proponga test equilibrati». All’alunno e a tutti i partecipanti alla fase regionale giungono le Congratulazioni della Dirigente, prof.ssa Margherita Anna Bufi, e di tutta l’istituzione scolastica.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2019
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet