Recupero Password
Al via la prima edizione del Mo.C. Festival a Molfetta Sabato 25 settembre a partire dalle ore 19 il talk presso La Cittadella degli Artisti di Molfetta. Titolo dell'incontro: "La frontiera tra accoglienza e inclusione"
17 settembre 2021

MOLFETTA - Cosa succede nel Mediterraneo? Quante sono le persone che ogni giorno giungono in Italia, attraversando il “Mare Nostrum”? Quali sono i rischi che corrono?

Cercando su Internet, è possibile rintracciare diversi dati, che ci dovrebbero far riflettere: da inizio anno ad oggi sono morte o scomparse 955 persone cercando di attraversare il Mediterraneo, negli ultimi sette anni (contando dal 2014) più di 16 mila (fonte UNHCR). Si tratta, purtroppo, di numeri che in molti casi consideriamo lontani e che facciamo difficoltà a quantificare.

Da qui la necessità di ascoltare le parole, le storie, le opinioni di coloro che hanno vissuto queste situazioni e hanno toccato con mano queste realtà.

Queste sono le premesse da cui nasce la prima edizione del Mo.C Festival “La frontiera: fra inclusione e accoglienza”. L’evento gratuito si terrà presso la Cittadella degli Artisti, sabato 25 settembre, ore 19. Prenotazione su EvenBrite (https://bit.ly/3AkTlX2) e green pass obbligatori.

Il nome immaginato per il festival culturale (MO.C) non è casuale: oltre ad essere l'acronimo di “Molfetta coinvolge”, Moc ha lo stesso suono del termine molfettese “mmòcche”, parola col quale nel gergo nostrano si indica la bocca. Infatti, obiettivo dell’iniziativa è sensibilizzare la cittadinanza sul tema della migrazione e dell’integrazione, uno dei più importanti, attuali e discussi temi sociali.

 Main event della serata sarà un talk, facilitato dalla giornalista Tiziana Barillà, in cui interverranno: Maso Notarianni, collaboratore della onlus ResQ - People Saving People e componente del Consiglio Nazionale di Arci; Fulvia Conte, soccorritrice in mare per Sos Mediterranee; Valerio Nicolosi, regista, fotografo e giornalista specializzato in tematiche sociali, rotte migratorie e Medio Oriente; Tina Marinari, responsabile dell’ Ufficio campagne di Amnesty International Italia; Ana Estrela, fondatrice dell’ Associazione Culturale Origens e del progetto Ethnic Cook. Le testimonianze dagli ospiti saranno accompagnate dalla voce di Pantaleo Annese, che reciterà passi tratti dal libro “La Frontiera” di Leogrande.

Nel corso dell’iniziativa sarà possibile visionare gli stand di diversi enti no-profit legati al tema e supportare concretamente il loro operato tramite una raccolta fondi (https://www.produzionidalbasso.com/project/mo-c-festival-al-fianco-di-chi-accoglie-e-include/)

L’evento, promosso dall’associazione InCo-Molfetta, è stato finanziato dal Comune di Molfetta, grazie al bando Estate Molfettese 2021 e dall’Agenzia Nazionale Giovani all’interno del progetto di solidarietà “Ubuntù:ogni luogo è casa”.

Nominativo  
Email  
Messaggio  
Non verranno pubblicati commenti che:
  • Contengono offese di qualunque tipo
  • Sono contrari alle norme imperative dell’ordine pubblico e del buon costume
  • Contengono affermazioni non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
  • Contengono messaggi non pertinenti all’articolo al quale si riferiscono
  • Contengono messaggi pubblicitari
""
Quindici OnLine - Tutti i diritti riservati. Copyright © 1997 - 2021
Editore Associazione Culturale "Via Piazza" - Viale Pio XI, 11/A5 - 70056 Molfetta (BA) - P.IVA 04710470727 - ISSN 2612-758X
powered by PC Planet